Scienza e tecnica

Ultimi contenuti per il percorso 'Scienza e tecnica'

L’Istituto nazionale malattie infettive “Lazzaro Spallanzani” di Roma e la Fondazione Toscana Life Sciences di Siena hanno avviato un innovativo progetto congiunto di ricerca, finalizzato allo sviluppo di anticorpi monoclonali umani in risposta all’infezione da Sars-CoV-2, che potranno essere utilizzati a scopo profilattico/terapeutico e come esca molecolare per la ricerca di antigeni per lo sviluppo di vaccini. L’accordo è stato annunciato questa mattina in una conferenza stampa “virtuale”.

Il mercato dell’agricoltura di precisione in Italia vale oltre 400 milioni di euro. Il dato è importante e indica chiaramente il livello economico e tecnologico di questa particolare attività nella quale sono presenti sistemi gps, droni, sensori nei campi, etichette intelligenti fino a sistemi di avanguardia nella produzione ecocompatibile. È quanto emerge da un’analisi Coldiretti su dati dell’Osservatorio Smart AgriFood. 

Tornano anche quest’anno gli appuntamenti promossi dal Lyceum Club Internazionale di Firenze, storico club femminile fondato nel 1908. Oltre cinquanta eventi in programma nella nuova sede di Palazzo Adami Lami di Firenze, animeranno il capoluogo toscano da gennaio a dicembre 2020 con incontri e dibattiti su temi di attualità, concerti, mostre, presentazioni di libri. Le iniziative sono gratuite e aperte a tutta la cittadinanza.

Fare scelte etiche significa «trasformare il progresso in sviluppo per tutti». Lo ha ribadito mons. Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia Accademia per la vita (Pav), intervenendo questa mattina al convegno in corso all'ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, sul tema «Quale etica per quale tecnologia».

Un intervento realizzato con una modalità innovativa e che potrebbe cambiare le dinamiche della chirurgia a livello globale. È quanto avvenuto giovedì 5 dicembre presso l’ospedale San Giovanni di Dio di Firenze dove il dottor Ferdinando del Prete, direttore di ortopedia e traumatologia, ha realizzato la prima operazione in sala – nell’ambito della chirurgia ortopedica - con l’ausilio della Mixed Reality. 

Il batterio è molto diffuso in Africa e India, ma anche in Europa: l’infezione può portare alla morte in due settimane. L’idea vincente è un anticorpo preso dai lama che riesce a distruggere la corazza del «bacillus anthracis», permettendo così al sistema immunitario di combatterlo. La scoperta è di Antonella Fioravanti, scienziata pratese laureata a Firenze, che lavora a Bruxelles

«L'atterraggio sulla Luna ci ricorda in modo molto chiaro che il pianeta Terra non è la fine e il limite dell'esistenza umana. Siamo stati sulla Luna e ci andremo ancora». Fratel Guy Cosolmagno, direttore della Specola Vaticana, commenta così per il Sir il 50° anniversario dell'allunaggio, che verrà celebrato in tutto il mondo il 20 luglio.