Scienza e tecnica

Ultimi contenuti per il percorso 'Scienza e tecnica'

Nuovi finanziamenti per consentire ai ricercatori di «consolidare le proprie squadre» e di «sviluppare ulteriormente le idee migliori». È quanto si propone il Consiglio europeo della ricerca che ha selezionato 312 scienziati «di punta» con il primo concorso per borse di studio di consolidamento (Consolidator Grant). In pratica si tratta di un fondo da 575 milioni di euro che è stato assegnato a scienziati esperti, con almeno 7 e massimo 12 anni di attività oltre il dottorato, che hanno presentato progetti innovativi e forieri di ricadute concrete.

«Gli manca solo la parola». Quante volte abbiamo sentito, se non detto, questa frase, parlando di un cane, un gatto o un cavallo particolarmente intelligenti? Un modo di dire usuale e senz’altro apprezzato come testimonianza di sensibilità verso «i nostri amici animali». Ma se dicessimo la stessa cosa delle rose sul balcone o dell’albero di cachi che cresce in giardino rischieremmo senza dubbio di essere presi per matti. Eppure Stefano Mancuso, professore associato presso la Facoltà di Agraria dell’Università di Firenze e accademico dei Georgofili, dell’intelligenza delle piante è un convinto sostenitore.

Nascerà a Firenze il «Centro internazionale per la valorizzazione dei prodotti agroalimentari e la qualità dell'alimentazione». Sarà un centro di eccellenza, unico in Italia, che si occuperà di tutte le tematiche della qualità agroalimentare, dalla terra alla tavola. La Regione, che ha già approvato in proposito una determinazione in giunta regionale, sarà il soggetto promotore e svolgerà un ruolo propulsivo e di coordinamento in vista dell'Expo 2015 di Milano che sarà centrato proprio su questi temi. 

L‘assessore Gianni Salvadori ha portato oggi il suo contributo al convegno «Innovazione in agricoltura» che si è tenuto durante Expo Rurale. Il convegno è stata l'occasione per presentare i risultati dei progetti, molti dei quali conclusi e altri in fase di realizzazione, sull'innovazione in agricoltura, realizzati da enti di ricerca e imprese, grazie ai finanziamenti della Regione Toscana

In arrivo 560 mila euro da Telethon per la ricerca scientifica in Toscana: dopo la valutazione da parte della Commissione medico scientifica della Fondazione, tra i progetti finanziati ci sono anche quelli di Gian Michele Ratto dell’Istituto di Nanoscienze del Consiglio nazionale delle ricerche di Pisa, quelli di Leonardo Sacconi e Corrado Poggesi dell’Università di Firenze e quelli Vincenzo Sorrentino e Laura Bianchi dell’Università di Siena. Salgono così a 13,4 milioni di euro i fondi totali stanziati ad oggi da Telethon nella regione.