Scuola e università

Ultimi contenuti per il percorso 'Scuola e università'

«Voglio educarle in tutti i modi per farne delle figliole intelligenti, furbe, sveglie, capaci di difendersi, di guadagnarsi il pane, di mandare avanti la famiglia ecc.» Così don Lorenzo Milani spiegava il valore che aveva, per lui, l’educazione delle bambine. Sono righe tratte da una lettera inedita, pubblicata nel libro di Sandra Passerotti, “Le ragazze di Barbiana. La scuola al femminile di don Milani” (Libreria Editrice Fiorentina).

«Formare educatori e in particolare educatrici, aprendo il mondo dell'alta formazione alle donne». È l'impegno riconsegnato dal Papa in questo «cambiamento d'epoca» all'Università Lumsa, i cui docenti e studenti sono stati ricevuti in udienza oggi, in occasione degli 80 anni dalla fondazione dell'ateneo, definito una «impresa di servizio», come l'ha voluta la fondatrice, la venerabile Luigia Tincani, «che a sua volta si ispirava a Santa Caterina da Siena, donna indomita e appassionata della Chiesa». 

«Educare non è soltanto riempire la testa di concetti». Ricevendo oggi in udienza i membri della Federazione internazionale delle università cattoliche (Fiuc) Papa Francesco ha esortato «ad investire il tempo accademico con lo scopo di sviluppare non solo la mente, ma anche il ‘cuore', la coscienza, e le capacità pratiche dello studente».

I fatti recentemente emersi a Siena sulle chat tra adolescenti che si scambiavano materiali con contenuti pedopornografici e razzisti non può che indurci ad approfondire la riflessione sull’uso di internet e dei social media tra i giovanissimi e a impegnarci ancora di più per fornire a bambini e ragazzi strumenti di prevenzione dei rischi che le nuove tecnologie portano con sé. Una riflessione e una attività di prevenzione sulle quali l’Istituto degli Innocenti lavora già da tempo.