Scuola e università

Ultimi contenuti per il percorso 'Scuola e università'

Il progetto della CEI a proposito della scuola, perché si torni a considerare il sistema educativo come un bene comune;Verso l’incontro di tutte le scuole con Papa Francesco il prossimo 10 Maggio a Roma.

Oltre cinquemila domande. Questo il risultato del bando destinato dalla Regione alle famiglie che non ce la fanno a pagare la retta delle scuole materne paritarie. «Un numero davvero rilevante» secondo il presidente delle scuole materne cattoliche toscane, la Fism, Leonardo Alessi. Il contributo totale, stanziato dalla Regione, è di 1 milioone e mezzo di euro. Facendo la divisione, ad ogni famiglia che ha fatto richiesta, toccherà in media circa 300 euro per l’anno in corso. Ma a ripartire il contributo toccherà ai Comuni che hanno partecipato al bando.

Genitori tutti pronti alle linee di partenza per iscrivere i propri figli alle classi prime: inizia adesso la seconda tornata di iscrizioni on line, che occuperà le famiglie per tutto il mese di febbraio, per fortuna con un po’ di ansie in meno e qualche consapevolezza in più rispetto allo scorso anno. C’è anche la soddisfazione, per l’Associazione Genitori A.Ge. Toscana, di vedere che la protesta dello scorso anno ha ottenuto i risultati dovuti e finalmente ai genitori si riconosce il diritto di scegliere il tempo scuola per il proprio figlio.

Il coinvolgimento in un "discepolato missionario" dovrebbe essere percepito in un modo del tutto speciale nelle università cattoliche che, per loro stessa natura, sono impegnate a mostrare l'armonia tra fede e ragione e a mettere in evidenza la rilevanza del messaggio cristiano per una vita umana vissuta in pienezza ed autenticità. Lo ha detto Papa Francesco ricevendo il comitato direttivo della Notre Dame University degli Stati Uniti.

Nel campo dell'educazione e della reale equiparazione tra scuole statali e paritarie, «l'Italia è indietro» rispetto al resto dell'Europa. «Dobbiamo essere più consapevoli di questa arretratezza, che non è in altri campi che si vogliono sbandierare, e che, anzi, dovremmo recuperare il più rapidamente possibile». Ad affermarlo il cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della Cei, al termine dell'incontro sul tema «Europa: libertà di educazione e scuola» al quale hanno parlato il cardinale Peter Erdö, arcivescovo di Esztergom-Budapest e presidente del Consiglio delle Conferenze episcopali d'Europa, e Maria Grazia Colombo, past president Agesc nazionale.