Servizio civile

Ultimi contenuti per il percorso 'Servizio civile'

«Soddisfatti per l'approvazione del Ddl delega sul Terzo Settore» anche se con qualche riserva e necessità di chiarimento: è questo il commento da parte del Forum nazionale del Terzo Settore, alla notizia che la Camera ha approvato ieri sera, con 297 sì, 121 no e 50 astenuti, il disegno di legge delega per la riforma del «Terzo settore» che comprende anche il servizio civile.

Il servizio civile deve diventare «un fatto culturale», un «valore aggiunto al servizio» altrimenti «si perpetua la storia di dover chiedere per favore quello che dovrebbe essere dato per diritto. Questo rischia di creare alleanze adulterine». Lo ha affermato oggi a Roma mons. Nunzio Galantino, segretario generale della Cei, intervenendo all'incontro sul servizio civile organizzato dal Tavolo ecclesiale sul servizio civile, al quale aderiscono molte organizzazioni tra cui Caritas italiana.

La rete dei centri di ascolto della Caritas si è occupata anche di orientamento al lavoro. Numeri importanti anche per la promozione di percorsi formativi nel mondo della scuola in sette diverse province. Il 39% dei giovani avvicinati ha poi deciso di dedicarsi ad azioni di volontariato. E la Regione conferma l’impegno per il servizio civile.

Con la Legge di stabilità il governo ha fatto la sua parte. Luigi Bobba, sottosegretario al ministero del Lavoro e delle politiche sociali: «Le risorse stanziate dalla Finanziaria ci consentono di far partire 34mila giovani». Poi ci sono quelle del programma Garanzia giovani (altre 5500 unità). Un progetto pilota con l'Europa e l'obiettivo dei 100mila giovani nel 2017.

Solo l'11,7% dei giovani italiani ha svolto o sta svolgendo un'esperienza di servizio civile, mentre circa la metà (50,2%) non ha mai svolto attività di nessun tipo in ambito sociale. È quanto emerge dalla ricerca «Partecipazione sociale dei giovani e servizio civile universale», promossa dall'Istituto Giuseppe Toniolo in collaborazione con l'Università Cattolica e presentata questa mattina a Roma a Palazzo Chigi.

«Nel 2015 siamo in grado di avere le risorse per poter far partire circa 50mila giovani. Un risultato importante considerando i numeri precedenti - 15mila nel 2014 e meno di mille nel 2013 -. L'obiettivo è di arrivare a 100mila giovani nel 2017». Lo ha detto Luigi Bobba, sottosegretario al ministero del Lavoro e delle politiche sociali, intervenuto questa mattina a Palazzo Chigi alla conferenza stampa di presentazione dei bandi Garanzia giovani, Corpi civili di pace, Servizio civile europeo.

«Nell'attesa di conoscere la formulazione dell'emendamento, l'annuncio del presidente Renzi che al Senato verranno stanziati 50 milioni aggiuntivi per il Servizio civile nazionale è una buona notizia, vengono fugati i richiami alle politiche del Governo Berlusconi di chiusura dell'esperienza e ne siamo contenti, d'altra parte non li avevamo stanziati noi i 65 milioni alla Camera».