Sicurezza

Ultimi contenuti per il percorso 'Sicurezza'

La formazione sulla sicurezza per i lavoratori è obbligatoria. Lo precisa il decreto legislativo numero 81 del 2008 e anche l'Accordo Stato-Regioni messo a punto il 7 luglio 2016. Oltre all'imposizione prevista dalle legge, i lavoratori, hanno il diritto di essere informati su tutti i rischi che possono correre durante il compimento delle loro attività e devono essere istruiti verso l'utilizzo di apposite attrezzature. 

La rete aziendale del Codice Rosa, nonostante l’emergenza sanitaria in corso, non ha ridotto i propri servizi di assistenza. Per le persone che si trovano in situazione di pericolo, in particolare le donne e i loro figli, sono anche garantiti tutti i percorsi di accoglienza, sostegno e tutela fino all'allontanamento dalla propria abitazione e messa in protezione.

Secondo uno studio condotto dall’istituto di ricerca Eurispes, i furti nelle abitazioni sono la prima preoccupazione per oltre un italiano su tre, con oltre il 39,4% dei cittadini che giudica le città poco sicure. In base ai dati del Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno, la Toscana è una delle regioni più colpite, con ben 4 città nelle prime posizioni per numero di denunce di furti in casa ogni 100 mila abitanti.

(Bruxelles) Si conclude oggi a Zagabria la formazione dei circa 880 funzionari pubblici che lavoreranno per il semestre di presidenza dell'Ue che dal 1° gennaio 2020 passerà dalla Finlandia alla Croazia. Sono pronti i profili social (Facebook e Twitter), il logo, il motto («Un'Europa forte in un mondo pieno di sfide»), il sito non è ancora stato lanciato. 

(Bruxelles) Le autorità di bilancio dell'Unione europea - ossia Parlamento e Consiglio -, supportate dalla Commissione, hanno concordato nella notte il bilancio comunitario per il 2020. Due le cifre di riferimento: 168,69 miliardi di euro in impegni (cioè le cifre che possono figurare nei contratti nel corso di un anno) e 153,57 miliardi di euro in crediti di pagamento (gli importi che possono essere effettivamente erogati in 12 mesi).