Musica

Ultimi contenuti per il percorso 'Musica'

Martedi 19 Marzo alle ore 21 concerto di apertura della stagione "Musica in Cattedrale" con la presenza del prestigioso coro "College of Idaho Chamber Singers" (USA) diretto da Brent Wells, che presenterà musiche corali e polifoniche da tutto il mondo. "Choral Pilgrimage" è il titolo dedicato a questo appuntamento.

La clemenza di Tito ultima opera diWolfgang Amadeus Mozart, chiude la stagione lirica 2018/2019 del Teatro del Maggio. Prima data in cartellone il  20 marzo ore 20, con repliche 22 e 27 marzo ore 20 e 24 marzo ore 15:30. Sul podio, per dirigere l'Orchestra del Maggio, Federico Maria Sardelli, la regia è di Willy Decker (ripresa da Rebekka Stanzel) e l'allestimento è dell'Opéra national de Paris. 

Solo comprendendo la maestosità dell’ufficio liturgico in essere allora, con funzioni che duravano all’incirca tre ore (ma lo Hauptgottesdienst poteva arrivare anche a quattro ore), si può capire l’importanza della musica nella solennità di tale contesto.

L'imponente organizzazione delle pratiche religiose, pianificate secondo un rigido protocollo che investiva trasversalmente tutte le chiese di Lipsia, attraverso la quale la gerarchia poteva avere un controllo pressoché totale sulla vita dei cittadini, si riflette anche sul piano degli studi, che vedono in Lipsia un centro vitalissimo riguardo agli studi teologici.

Avvento. Nelle quattro domeniche prima del Natale che aprivano l’anno liturgico era vietato celebrare matrimoni, e la musica era ridotta al solo uso dell’organo. Ma nella prima Domenica di Avvento, era permessa una cantata: le uniche scritte da Bach sono appunto le BWV 36, 61, 62. Natale. Ciascuna delle feste maggiori (Natale, Pasqua e Pentecoste) si festeggiava per tre giorni.

L'importanza di esser Franco, commedia teatrale in tre atti di Oscar Wilde, scritta nel 1895 e che ha avuto da allora grande fortuna, tanto da essere anche trasposta in un celebre film, destò l'attenzione anche del compositore Mario Castelnuovo-Tedesco, che ne ricavò un'operina musicale in cui il divertimento si eleva al quadrato e che sarà riproposta sabato 2 e domenica 3 marzo al Teatro Goldoni di Firenze, evento curato dal Conservatorio Cherubini di Firenze per il Maggio Musicale Fiorentino.