Tv

Ultimi contenuti per il percorso 'Tv'

“Aiutare a crescere una persona è aiutarla a crescere nella libertà, e per essere libero ci vuole la capacità di rischiare. Per fare l’unità della famiglia, tante volte è necessario fare il ‘figliol prodigo’. Tante volte, non dico sempre, ma almeno qualche avventura di ‘figliol prodigo’. Rischiare, andare oltre”. Lo afferma Papa Francesco nella quinta puntata del programma ‘Io credo’ in onda su Tv2000 (canale 28 e 157 Sky) lunedì 16 marzo ore 21.10.

«L’essenziale dell’organizzazione della Chiesa sono i sacramenti e come Gesù li ha dati: il battesimo, che ti fa andare avanti; l’eucaristia, che fa la Chiesa; poi, l’ordine, che fa il sacerdozio e il popolo sacerdotale anche ha un sacerdozio ministeriale: questo è il modo di organizzare la Chiesa. Altri modi di organizzazione non sono ecclesiali. Sarebbero ecclesiastiche, ma non ecclesiali». Lo afferma Papa Francesco nella quarta puntata del programma «Io credo» in onda su Tv2000 (canale 28 e 157 Sky) lunedì 9 marzo ore 21.05. Terzo appuntamento su Tv2000 di Papa Francesco che conclude la trilogia sulla preghiera con il Credo. Il programma è condotto da don Marco Pozza, per la regia di Andrea Salvadore.

Roberto Benigni ha portato nuovamente alla ribalta sul Palco del Festival di Sanremo «la Canzone delle canzoni»: se l'iniziativa portava a sollevare gli animi, alcune interpretazioni e cadute di stile hanno toccato tratti di greve materialità, lasciando in bocca un gusto amaro

«Una donna che si è sempre dichiarata fiera delle sue origini bresciane». Così il vescovo di Brescia, mons. Pierantonio Tremolada, ha ricordato Nadia Toffa, la conduttrice delle Iene scomparsa nei giorni scorsi dopo una lunga malattia, in un messaggio letto oggi, al termine dei funerali in cattedrale, dal parroco mons. Alfredo Scaratti.

Tv

Nadia significa speranza. Ne ha sparsa tanta da conduttrice, ha spazzato via coperture di disonestà, di malcostume, di quel gorgo di ingiustizie che investe l’esistenza degli umani. Speranza ormai trasparente. Sarà ancora lei, la conduttrice, a condurre mentre ci si radunerà nel Duomo di Brescia

Ci sono giunte diverse lettere di protesta per gli infamanti attacchi, a colpi di autentiche «bufale», del giornalista Mario Giordano («Fuori dal coro», Rete4) contro «Avvenire», la Chiesa e la sua attenzione ai più fragili nella società. La «perla», da premio Pulitzer del giornalismo disonesto, il servizio sulla Certosa di Firenze, gabbata per mega appartamento da 16 mila metri quadri a disposizione di un solo sacerdote...