Calcio

Ultimi contenuti per il percorso 'Calcio'

“Clericus cup “non solo come momento di divertimento e sana competizione” ma anche “come momento di formazione pastorale” dal momento che lo sport “è uno strumento unico di incontro, può aiutare a formare i giovani nella virtù; può essere insomma mezzo di educazione, evangelizzazione e santificazione”. Non ha dubbi Santiago Perez de Camino, responsabile dell’Ufficio chiesa e sport del Dicastero laici, famiglia e vita. 

Il Museo del Calcio a Firenze ha da poco esposto il gagliardetto della Federazione calcistica della Bosnia ed Erzegovina, autografato dal Ct Mancini: è il ricordo della vittoria per 3-0 ottenuta dall’Italia contro la Bosnia, a Zenica, lo scorso 15 novembre - nella gara di qualificazione ad Euro 2020 – e che ha sancito il record di vittorie consecutive azzurre, dieci.

Ieri mattina, alle 9, il Papa ha ricevuto in udienza la Nazionale italiana di calcio e i dirigenti della Federazione Italiana Giuoco Calcio. Era presente la presidente dell'Ospedale pediatrico Bambino Gesù, Mariella Enoc. Lo ha riferito ai giornalisti il direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Matteo Bruni.

«Vedervi mi fa tornare alla mente ciò che amava ripetere ai suoi educatori San Giovanni Bosco, l'inventore degli oratori: ‘Volete i ragazzi? Buttate in aria un pallone e prima che tocchi terra vedrete quanti si saranno avvicinati!'». È il saluto del Papa ai 6mila ragazzi, provenienti dalle regioni Lazio e Abruzzo, che affollano oggi l'Aula Paolo VI, in occasione dell'incontro «Il calcio che amiamo».