Terrorismo

Ultimi contenuti per il percorso 'Terrorismo'

Il bilancio parla di 84 vittime. Tra loro purtroppo ci sono numerosi bambini. La Francia di nuovo nell'incubo terrorismo. La tragedia si consuma a Nizza, nella notte della festa nazionale del 14 luglio. Un tir si scaglia a tutta velocità contro la folla. Il Papa parla di «manifestazione di follia omicida, di odio, di terrorismo, di attacco contro la pace». I vescovi francesi: «La solidarietà nazionale sarà più forte del terrorismo». E i musulmani invitano a pregare nelle moschee di tutto il Paese per le vittime.

«Condanniamo nella maniera più assoluta ogni manifestazione di follia omicida, di odio, di terrorismo, di attacco contro la pace», queste le parole del Papa, riferite dal portavoce padre Federico Lombardi, a commento della strage terroristica compiuta ieri notte a Nizza e costata la vita ad almeno 84 persone.

«Quella del cristiano nel mondo è una missione stupenda, è una missione destinata a tutti, è una missione di servizio, nessuno escluso», ha detto il Papa ieri all'Angelus, commentando le parole di Gesù «Vi mando come agnelli in mezzo ai lupi». Poi il cordoglio per le vittime degli attentati a Dacca e Baghdad e un appello alla conversione per i violenti.

Al termine dell'Angelus di oggi il Papa ha aggiunto: 

"Esprimo la mia vicinanza ai famigliari delle vittime e dei feriti dell’attentato avvenuto ieri a Dacca e anche a quello avvenuto a Baghdad. Preghiamo insieme. Preghiamo insieme per loro, per i defunti e chiediamo al Signore di convertire il cuore dei violenti accecati dall’odio".