Arezzo

Ultimi contenuti per il percorso 'Arezzo'

“Questo tempo così difficile, pieno di emergenze, in cui tutti siamo stati coinvolti, ci ha immersi in una inaspettata e profonda crisi, che ha portato molte persone e molte famiglie ad un drammatico impoverimento economico, sociale, umano e psicologico. La perdita del lavoro, che purtroppo ha colpito numerosi nostri fratelli e sorelle, è anche una perdita di dignità. I servizi della Caritas diocesana e delle Caritas parrocchiali, in questi mesi, sono stati un aiuto fondamentale per molte persone che mai avrebbero pensato di dover bussare alle nostre porte. Questo tempo ha portato la nostra équipe, di operatori e di volontari, ad interrogarsi continuamente ed aumentare i servizi di accoglienza e di promozione umana”.

In continuità con il Magistero di Papa Francesco e, specificamente, con la frase scelta dal Pontefice per la IV Giornata Mondiale dei Poveri (15 novembre 2020), “Tendi la tua mano al povero” (Sir. 7,32)il giorno di Natale la Caritas diocesana consegnerà un cestino con il pranzo natalizio a tutti coloro che, in Arezzo, si trovano in uno stato di difficoltà materiale.

Il nuovo personaggio del Presepe 2020 è l’infermiera anti Covid per simboleggiare l’impegno di tutto il mondo della sanità e della cura, in particolare dei più deboli. E’ stata donata questa mattina, nell’ambito della conferenza stampa di fine anno della Diocesi, da parte del Presidente di Coldiretti Arezzo Lidia Castellucci e del Vicepresidente di Confartigianato Arezzo Luca Baglioni, e del Consigliere Ecclesiastico di Coldiretti Arezzo Don Roberto Mugnai, la statuina che raffigura l’infermiera al Vescovo Mons. Riccardo Fontana.

La Divisione “Vittorio Veneto”, avvalendosi del supporto dell’Aviazione dell’Esercito e del coordinamento della Brigata Paracadutisti “Folgore”, ha portato a termine un’attività che ha consentito il recupero, il restauro e il successivo riposizionamento della storica Croce ferrea del Sasso di Simone, situata all’interno del poligono militare di Carpegna, caduta al suolo nell’inverno del 2017, a causa dell’usura della struttura e delle intemperie.

"Un piccolo segno, che forse sarebbe gradito a quanti sono più affezionati alla tradizione, potrebbe essere alzare tutte le campane della diocesi a mezzanotte in punto e invitare tutti a recitare il Gloria, ovviamente a casa e come possibile." Lo scrive l'arvcivescovo di Arezzo, Cortona e Sansepolcro Riccardo Fontana in una lettera ai preti. Ecco il testo integrale.

Torna anche quest’anno  ad Arezzo il Natale solidale di Oxfam Italia con l’iniziativa Incarta il presente, regala un futuro.  Fino al 24 dicembre sarà infatti possibile, in 10 store di tutta la provincia, sostenere la risposta di Oxfam all’emergenza Covid-19 nelle più gravi crisi umanitarie del mondo e offrire un aiuto alle famiglie che in Italia sono a rischio povertà ed esclusione.

Ad un giorno dall’inaugurazione, avvenuta ieri, presso i locali Caritas di Arezzo, è già operativo il nuovo dormitorio cittadino, più propriamente definito come un progetto di accoglienza in risposta all’emergenza freddo, capace di “offrire una rete di sostegno e ascolto più efficace nel rispetto e per la valorizzazione della dignità delle persone in estrema difficoltà che si avvicinano al servizio”.