Firenze

Ultimi contenuti per il percorso 'Firenze'

Interviste, ricordi e documenti per un museo della memoria: nasce il Diario Popolare, un grande progetto partecipato a cui tutti i cittadini possono accedere e contribuire per ricostruire e conservare insieme le storie personali e collettive. Da un’idea dell’associazione culturale fund4Art, il progetto vede il patrocinio del Comune di Firenze e dell’Assessorato alla Memoria e la collaborazione di MAD – Murate Art District, Progetto RIVA.

E' dedicato alla lettura di Metello, celebre e discusso capolavoro di Vasco Pratolini, il secondo appuntamento al Museo Novecento di Firenze, giovedì 23 luglio ore 21.00, di Reading Pratolini, progetto teatrale incentrato sul grande scrittore fiorentino, autore non solo di narrativa ma anche di testi poetici e opere teatrali, oltre che sceneggiatore per alcuni tra i maggiori registi del Novecento italiano.

L’Opera di Santa Croce, dopo il successo di partecipazione dei visitatori alla fase di ripartenza, annuncia il raddoppio delle aperture: il complesso monumentale, mettendo a disposizione formule quasi su misura - dal 27 luglio e per tutto il mese di agosto - accoglierà visitatori e turisti per sei giorni alla settimana.

Saranno circa 40 eventi e oltre 30 gli ospiti d’eccezione della terza edizione del festival La città dei lettori, manifestazione dedicata al libro e alla letteratura ideata e curata dall’Associazione Culturale Wimbledon con la direzione di Gabriele Ametrano. Il festival si svolgerà dal 27 al 30 agosto; avrà il suo cuore a Villa Bardini a Firenze (Costa San Giorgio, 2), snodandosi tra anteprime e appuntamenti speciali da luglio fino a settembre anche ad Arezzo e Calenzano, con un programma nutrito di incontri e appuntamenti.

Il quartiere di Santo Spirito è l’emblema dei contrasti, del chiaro-scuro, delle opposizioni. La piazza di notte diventa terra di tutti e di nessuno, del rumore e dello schiamazzo, del disordine e degli eccessi. Ma il Convento che nel 1250 dette vita a questa affascinante parte di Firenze, non ha mai rinunciato alla sua missione edificatrice, all’antico ruolo di faro per un’umanità «in cerca» che ebbe il suo massimo splendore proprio nell’Umanesimo fiorentino, sorprendente preludio al Rinascimento delle Arti. 

La storia del manicomio fiorentino, ma anche l'evoluzione architettonica e urbanistica e il patrimonio arboreo e naturalistico di un luogo che ha vissuto più “vite”. E proprio le sue diverse vite saranno ripercorse, tutte insieme, in occasione di “Realtà San Salvi”, la prima edizione della passeggiata nell'ex ospedale psichiatrico organizzata in collaborazione tra Fondazione Architetti Firenze e Chille de la Balanza, che prende le mosse dall'ormai celebre evento itinerante “C'era una volta... il manicomio” e che si terrà lunedì 20 luglio a partire dalle 18.30.

 Va avanti la rassegna d’arte contemporanea che fino a settembre animerà il Centro Storico di Firenze. Le mostre, promosse dall’associazione Toscana Cultura con la Fondazione Romualdo Del Bianco sono visitabili presso la Sala Borselli dell’Auditorium al Duomo di Firenze (via de’ Cerretani 54 r). La Sala è adiacente all’Hotel Laurus al Duomo, di B&B Hotels Italia, donor del Movimento Life Beyond Tourism - Travel to Dialogue LBT-TTD.

Il 15 e 18 luglio alle 21 con le recite in forma di concerto di Un ballo in maschera e il 19 luglio alle 21 con La traviata, il Maggio Musicale Fiorentino inaugura per sé la bellissima Cavea, il grande e arioso teatro all’aperto sul tetto dell’edificio. A tagliare simbolicamente  il nastro, una parata di stelle “sotto alle stelle” interpreti dei due titoli che saranno diretti da Carlo Rizzi.