Firenze

Ultimi contenuti per il percorso 'Firenze'

“Un piccolo gesto che rende grandi”: è uno degli slogan dell’associazione Fratres per la Giornata mondiale del donatore di sangue di domenica 14 giugno. Causa emergenza Coronavirus quest’anno non è stato possibile organizzare iniziative in piazza e l’appello a diventare donatori passa dai social e dal passaparola.

Affettuoso saluto, oggi pomeriggio in Santa Croce, a padre Massimiliano Rosito, uno degli ultimi testimoni dei giorni drammatici dell’alluvione che colpì duramente le preziose opere d’arte del complesso monumentale e per lunghi anni - soprattutto attraverso la rivista Città di vita - punto di riferimento nella vita spirituale e culturale della città di Firenze.

La famiglia dei Frati Minori Conventuali, unitamente all’Opera di Santa Croce, annuncia il ritorno alla casa del Padre di padre Massimiliano Rosito per lunghi anni punto di riferimento nella vita spirituale e culturale della città di Firenze, dove con il suo impegno instancabile e appassionato ha diffuso attraverso la rivista Città di Vita la ricchezza e la profondità, sempre contemporanee, del messaggio di Francesco d’Assisi.  Il feretro sarà esposto già da domattina in Santa Croce, mentre il funerale si svolgerà martedì (l’orario è da definire).

L'aumento delle disuguaglianze è il pericolo più concreto dopo l'emergenza sanitaria del Coronavirus. Per contrastarlo Unicoop Firenze mette in campo un contributo economico di un milione di euro. Questa cifra sarà a disposizione delle associazioni del territorio impegnate su tematiche sociali.

Il sindaco di Firenze Dario Nardella ha cercato di spengere le polemiche sullo stadio: "Anche io sto con Rocco, fin dal primo giorno al Franchi insieme a lui". Nardella ha rilanciato la ristrutturazione dello stadio Comunale, con riqualificazione di tutta l’area di Campo di Marte. Ecco il commento di Marcello Mancini, giornalista e autore (con Mario Lancisi) del libro "La fiorentina è molto più che una bistecca"

«Ho sempre raccontato la quotidianità e la normalità ma questa non è la normalità». Marco Masini è netto: non scriverà canzoni su coronavirus e lockdown, tantomeno per cavalcare il momento. E al telefono con noi non nasconde speranze e preoccupazioni, in quest’anno che è il trentesimo della sua carriera. Che era partito più che bene, con la sua buona performance a Sanremo e l’album "Masini +1 30th Anniversary", comprendente l’ottima reinterpretazione di "T’innamorerai "assieme a Francesco Renga, recentemente rilanciata in un singolo che sta spopolando in radio.

L’Opificio delle Pietre Dure di Firenze riapre al pubblico le sale del suo piccolo ma prezioso Museo, dopo la lunga chiusura causata dall’emergenza sanitaria per epidemia da Covid-19 che ha interessato il nostro Paese.A partire da domani 3 giugno sarà perciò possibile ammirare nuovamente i capolavori in commesso fiorentino, un'arte che ha come protagonista la pietra dura nelle sue innumerevoli varietà e dove l'insieme finale, frutto dell'accostamento di innumerevoli sezioni di pietre sagomate, appare magicamente come un'unica immagine.

Ridimensionata ma non cancellata. La 40esima stagione dell’Orchestra da Camera Fiorentina prende finalmente il via, nel rispetto delle misure di sicurezza per l’emergenza Coronavirus, grazie al sostegno di Ministero dei beni e delle attività culturali, Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze, Fondazione CR Firenze, Intesa Sanpaolo e Leggiero Foundation.