Garfagnana

Ultimi contenuti per il percorso 'Garfagnana'

Nelle settimane successive al 25 gennaio scorso, giorno della botta di 4,8 gradi della scala Richter, in Garfagnana e nelle zone limitrofe si è verificato un normale sciame sismico. Le ultime scosse di rilevante entità risalgono al 20 febbraio (due scosse registrate di 2,9 e di 2,3 gradi della scala Richter) e al 3 marzo (due scosse di 2,2 gradi). I dati, diffusi dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, sembrano pertanto rispettare le previsioni degli esperti, volte a non destare preoccupazioni. Ma i danni restano, diciassette chiese sono ancora chiuse. Facciamo il punto.

E' dal 25 gennaio (giorno della botta di 4.8 della scala Richter) che lo sciame sismico in Garfagnana non si è mai fermato. A risentirne la vita della popolazione anche della piana di Lucca e delle vicine provincie (Lunigiana e Valdinievole in primis). In questi giorni gli scienziati dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia si stanno recando presso le stazioni termali del territorio, per iniziare una serie di rilevamenti dei gas disciolti nelle acque utili a monitorare la situazione del sottosuolo.