Grosseto

Ultimi contenuti per il percorso 'Grosseto'

100 ore di lezione (frontale e stage) in cinque moduli da febbraio a giugno. Un percorso di conoscenza e di approfondimento da un punto di vista culturale e spirituale del patrimonio artistico e architettonico della diocesi di Grosseto per formare nuove figure di volontari interessati ad operare negli edifici di culto o al museo d’arte sacra.

Stamani il vescovo di Grosseto, Rodolfo Cetoloni, ha portato la sua solidarietà e il suo messaggio di auguri ai lavoratori della Provincia in assemblea permanente. «Natale - ha detto - è pensare a Dio e pensare all’uomo come lo guarda Lui. Mentre siete qui insieme cercando di costruire delle proposte per il vostro futuro e il futuro di molti servizi state facendo Natale, perché provate a far nascere qualcosa di nuovo».

Il nibbio reale è tornato a volare nei cieli toscani grazie al progetto LIFE «Save the flyers», promosso dall’Unione dei Comuni Amiata Grossetana e da Enel Distribuzione e cofinanziato dall’Unione Europea, che ha reso possibile la reintroduzione del nibbio reale e la conservazione dei pipistrelli nell’alta Valle dell’Albegna in Toscana e nel Parco di Frasassi nelle Marche.

Oggi, festa di San Lorenzo, patrono di Grosseto, il vescovo Rodolfo Cetoloni ha ringraziato per la generosità e lanciato un appello: “Se sentiamo Lorenzo come nostro patrono, dobbiamo imparare da lui a mettere i tesori che sono i poveri davanti ai nostri interessi”. Dalla Raccolta 50 scatole piene di prodotti alimentari per i poveri. Già raccolti anche 4mila euro.

Ad un anno dal suo ingresso in Diocesi, mons. Rodolfo Cetolini si è rivolto alla sua Chiesa per trarre un bilancio di questo suo primo anno ma anche per invitare tutti a partecipare alla «raccolta di San Lorenzo» lanciata in occasione della festa patronale del 10 agosto: «non solo per compiere un gesto di solidarietà verso chi è nel bisogno, ma anche per prendere sempre più coscienza che occuparsi dei poveri è una cosa preziosa, dà valore, calibro, intensità alla nostra esistenza».