Lucca

Ultimi contenuti per il percorso 'Lucca'

Il Festival Economia e Spiritualità torna sabato 19 settembre a Lucca dopo la tappa d’apertura pratese. Il regista Pupi Avati sarà protagonista del dialogo sulla lotta tra il bene e il male nei tempi della pandemia soffermandosi su quello che egli definisce “il deficit di spiritualità e sacralità di cui soffre l’uomo del nostro tempo”.

Prosegue con successo la versione estiva del Lucca Teatro Festival - “Che cosa sono le nuvole?” che propone spettacoli per divertirsi con tutta la famiglia a ingresso gratuito. Realizzato da La Cattiva Compagnia in collaborazione con Comune di Lucca, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e il patrocinio della Fondazione Toscana Spettacolo Onlus, porta in scena anche questa settimana tre appuntamenti per spettatori di tutte le età.

Un tuffo nel Settecento musicale lucchese con il centro di promozione musicale Animando. È questa la proposta per il terzo appuntamento con la musica dal vivo dell’associazione lucchese per la rassegna Real Collegio Estate. Sul palco del chiostro medievale di Santa Caterina venerdì (28 agosto) alle 21,15 ci sarà l’Elisa Baciocchi String Quintet.

In un’estate in cui la maggior parte degli eventi sono stati cancellati, in particolare quelli a carattere musicale, l’obiettivo di Lucca Risuona è di portare nella propria città una serie di show diversi tra loro dal punto di vista della proposta artistica in modo da offrire ad un target ampio e variegato di pubblico, la possibilità di tornare a godersi in sicurezza le emozioni dello spettacolo dal vivo.

La fatica di trasformare il gesto in amore. “90 anni di Sandro Luporini. Dal realismo esistenziale alla metacosa” è la mostra che si tiene da venerdì 21 agosto (apertura ore 18,30) a domenica 20 settembre 2020 alla galleria d’arte OlioSuTavola (via del Battistero 38, Lucca) a ingresso libero, a cura di Giulio Simonetti e Martina Bacci di Capaci.

Sabato 15 agosto i Musei nazionali di Lucca, Villa Guinigi e Palazzo Mansi, e molti dei musei, aree archeologiche e monumenti della Direzione regionale musei della Toscana resteranno aperti insieme ai tanti musei statali in tutta Italia.