Piombino

Ultimi contenuti per il percorso 'Piombino'

Durante il sopralluogo a Livorno, nei territori colpiti dagli allagamenti del 10 settembre dell'anno scorso, il presidente della Regione, Enrico Rossi, ha annunciato lo stanziamento di altri 20 milioni per concludere quegli interventi di ripristino e di 5 per i primi interventi sul litorale di Piombino.

Le acciaierie di Piombino passano ufficialmente al gruppo indiano di Jindal Steel West. La firma sull'accordo di programma è arrivata ieri al ministero dello Sviluppo Economico. Un'intesa sul polo siderurgico ex Lucchini che per il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha una valenza «ambientale e industriale».

«I primi contenuti del futuro piano industriale per il rilancio delle acciaierie» Aferpi (ex Lucchini) di Piombino sono stati richiamati oggi nel corso dell'incontro convocato al ministero dello sviluppo economico e al quale hanno partecipato il ministro Carlo Calenda, i rappresentanti della società Jsw Steel ldt, i ministeri dell'Ambiente e del Lavoro, la Regione Toscana, il Comune di Piombino, l'Agenzia del demanio, l'Autorità portuale di Piombino ed Invitalia.

Buoni passi in avanti nel percorso di bonifica della falda e dei terreni dell'area di Piombino. Li ha registrati e messi in evidenza l'assessore regionale all'ambiente Federica Fratoni che stamani è intervenuta insieme al direttore del settore ambiente Edo Bernini durante la riunione del tavolo territoriale, della cabina di regia, per lo stato di attuazione dell'accordo di programma del 24 aprile 2014.