Pistoia

Ultimi contenuti per il percorso 'Pistoia'

L’evento sportivo più importante dell’anno è arrivato. L’ottantaduesima edizione dei Mondiali per la prima volta si correrà lungo le strade che hanno reso celebri Gino Bartali, Gastone Nencini, Fiorenzo Magni e Franco Ballerini. Proprio all’ex ct azzurro è dedicato questo appuntamento al quale aveva lavorato prima della tragica scomparsa. Mai la Toscana aveva ospitato un evento di tale importanza. E per renderlo ancora più spettacolare tutte le gare transiteranno da piazza Duomo a Firenze.

Dal 22 al 29 settembre prossimi si terranno in Toscana i Mondiali di ciclismo, un evento sportivo di enorme rilievo e prestigio internazionale, che interesserà quattro province della regione (Firenze, Lucca, Pistoia e Prato) e per il quale è previsto il coinvolgimento di un altissimo numero di persone: oltre 1 milione e mezzo lungo il percorso, di cui la metà durante la gara più attesa, quella di domenica 29, 1.000 atleti in rappresentanza di 90 nazioni e circa 7.000 persone accreditate.

«Questo è un grande momento di festa per la sanità toscana, ed è normale provare emozione. Abbiamo dovuto lottare per arrivare a questo. In questo Paese quando ci si muove per fare qualcosa di buono e di bello si trovano sempre ostacoli, tranelli, intoppi. Ringrazio tutti i direttori generali che si sono avvicendati, e che hanno subito anche processi per questo ospedale. Il cavallo della sanità è pulito, forte e corre bene». Queste le prime parole pronunciate dal presidente della Regione Enrico Rossi, durante la cerimonia di inaugurazione del nuovo ospedale di Pistoia, il primo dei quattro nuovi ospedali a tagliare il traguardo.

«Una boccata di ossigeno per l’economia e un miglioramento e modernizzazione delle infrastrutture esistenti, con grande attenzione alla riduzione dell’impatto ambientale. Abbiamo anche chiesto al Ministero la riduzione del limite di velocità a 100 km orari nei tratti di autostrada che attraversano Firenze, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Prato e Pistoia». Così il presidente della Regione Toscana commenta il progetto di Autostrade per l’Italia (Aspi) di ampliamento della terza corsia dell’Autostrada A11 nel tratto Firenze-Pistoia. Sul progetto la Giunta regionale ha espresso oggi parere favorevole, con prescrizioni e raccomandazioni – in tema di qualità dell’aria, aspetti idraulici e idrogeologici, vegetazione ed ecosistemi e rumore – trasmesse al Ministero dell’Ambiente competente per la valutazione di impatto ambientale.