Prato

Ultimi contenuti per il percorso 'Prato'

A pochi mesi dall'inaugurazione, la Via della lana e della seta si sta già rivelando un'ottima risorsa turistica: tanto che il tema ora è quello di aumentare le strutture ricettive lungo il percorso, che collega (a piedi) Bologna e Prato passando per l'Appennino tosco-emiliano. Dopo il taglio del nastro fatto a giugno, se n'è parlato oggi a Bologna nel corso di una commissione in Comune.

Il governo non riaprirà i battenti della motorizzazione civile di Prato. Tuttavia, dinanzi alla situazione di «evidente criticità» degli uffici fiorentini nell'espletare gli esami di teoria e guida, sta già intervenendo per incrementare il personale addetto. È questo il cuore della risposta che arriva in commissione Infrastrutture alla Camera dal viceministro Edoardo Rixi (Lega) a due interrogazioni, sui disservizi riscontrati negli uffici della motorizzazione civile di Firenze, presentate, rispettivamente, da Laura Cantini (Pd) e da Erica Mazzetti (Forza Italia).

Per tutte le domeniche di novembre visite guidate gratuite all'oratorio di San Bartolomeo in via Cava, a Prato. È l'iniziativa dell'Ufficio beni culturali della diocesi di Prato. Che in questo modo vuole far scoprire la piccola chiesa trecentesca, unico esempio di arte tardogotica nel territorio pratese.

Proseguirà, a Prato, l'attività dell'Emporio della solidarietà, importante servizio sociale a favore delle famiglie in difficoltà. Diocesi, Comune, Provincia e Fondazione Cassa di Risparmio di Prato hanno infatti sottoscritto ieri un nuovo protocollo con il quale garantiscono la gestione e la copertura economica del supermercato solidale di via del Seminario per il triennio 2019-2021.

Giovedì 1° novembre, alle 15.30 nell'oratorio del cimitero della Misericordia di Prato il vescovo, mons. Franco Agostinelli, presiederà la S. Messa nella solennità di tutti Santi. Al termine della liturgia eucaristica il vescovo benedirà le tombe. Venerdì 2 novembre mons. Agostinelli presiederà, sempre alle 15.30, la S. Messa commemorativa dei defunti al cimitero di Chiesanuova.