Tossicodipendenze

Ultimi contenuti per il percorso 'Tossicodipendenze'

Si è svolto ieri mattina all'Istituto Brunelleschi di Firenze l'incontro sullo studio EDIT (Epidemilogia dei determinanti dall'infortunistica stradale in Toscana). Un appuntamento che, come ha detto la moderatrice Manuela Baiocchini, è ormai diventato un classico, essendo giunto alla quinta edizione. La ricerca nasce infatti nel 2005 dall'idea di ARS Toscana e, con cadenza triennale, è stata ripetuta anche nel 2008, nel 2011 e nel 2015.

Che rapporto c'è nella popolazione giovanile tra incidenti stradali e stili di vita? Domani a Firenze in un convegno vengono presentati i dati del Rapporto Edit (Epidemiologia dei determinanti dell'infortunistica stradale in Toscana), un'indagine su 6.800 studenti toscani delle superiori. Eccone un'anticipazione.

«Per un ragazzo su due che entra in comunità il primo contatto con le sostanze stupefacenti avviene già a 14 anni». A lanciare l'allarme è «Per un ragazzo su due che entra in comunità il primo contatto con le sostanze stupefacenti avviene già a 14 anni». A lanciare l'allarme è l'Osservatorio della comunità di San Patrignano, che ha diffuso oggi alcuni dati. La droga più utilizzata (9 casi su 10) è la cocaina.

Al primo posto la cannabis, seguita dalla «spice» e dalle nuove sostanze psicoattive (Nps). Sono le droghe utilizzate nel 2016 dai nostri giovani tra i 15 e i 19 anni. A rivelarlo è il rapporto Espad Italia 2016 (European School Survey Project on Alcohol and other Drugs) dell’Istituto di fisiologia clinica del Cnr (Consiglio nazionale delle ricerche) diffuso nei giorni scorsi.