Betori

Ultimi contenuti per il percorso 'Betori'

Una festa nel segno dell’accoglienza, della spiritualità e dell’arte. Cento ospiti speciali - tutte persone che di solito siedono alle mense della Caritas - hanno festeggiato stamani la dedicazione della basilica di Santa Croce a Firenze insieme al cardinale Giuseppe Betori, che ha presieduto la concelebrazione

Questa mattina, alle 10,30, nella chiesa di San Domenico a Prato il cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, ha presieduto una messa concelebrata dal vescovo Giovanni Nerbini nel duecentesimo anno della nascita del venerabile Cesare Guasti, le cui spoglie sono custodite a San Domenico. Di seguito il testo dell'omelia proclamata dal cardinale Betori.

"Al centro della lettura del libro del Siracide che ha aperto la liturgia della parola di questa Santa Messa nella festa di San Lorenzo si staglia l’immagine della «fiamma avvolgente» e del «fuoco» (Sir 51,4), per il saggio potente simbolo delle prove e delle tribolazioni in cui ha potuto sperimentare la salvezza di Dio, motivo ora della sua lode. L’immagine si traduce in realtà nel contesto dell’odierna festa, in quanto proprio il fuoco fu lo strumento ultimo del martirio di Lorenzo e quindi il motivo per cui siamo esortati a unirci al suo ringraziamento a Dio che da quel fuoco lo ha portato con sé nella gloria eterna della comunione dei santi". Lo ha detto l'arcivescovo di Firenze, card. Giuseppe Betori, nell'omelia proclamata questa mattina nella Basilica di San Lorenzo a Firenze per la festa di San Lorenzo.

"Il principio del dono dovrebbe essere assunto come riferimento per la vita personale e sociale. Solo così si potrà capovolgere la logica dell’interesse, della rapina, della disuguaglianza, dell’emarginazione". Lo ha detto il cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, durante la processione per la festa di San Lorenzo a Grosseto.

“Sono in ferie con alcuni amici proprio a Moena e mi sono ritrovato accanto alla squadra. Abbiamo concordato un momento di incontro con la dirigenza e con la squadra e ho parlato telefonicamente anche con il presidente Commisso". Così il cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, ha raccontato su Radio Toscana la sua visita al ritiro della Fiorentina.