Betori

Ultimi contenuti per il percorso 'Betori'

Di fronte al mistero della vita di Maria che si dischiude a questo mondo, siamo richiamati a riflettere anzitutto sul valore della vita in sé, della vita dei bambini in particolare. Dobbiamo aiutare a riconoscere in ogni nascita un miracolo, un dono d’amore, contrastando una cultura diffusa che ne svilisce il mistero e ne deprezza il valore».
Lo ha affermato il cardinale Giuseppe Betori nell’omelia di martedì 8 settembre, festa della Natività di Maria, durante la Messa celebrata nella basilica della Santissima Annunziata.

Il cardinale Giuseppe Betori ha risposto all’appello di Papa Francesco, che domenica scorsa dopo l’Angelus in piazza San Pietro ha invitato parrocchie e istituti religiosi ad aprire le porte all’accoglienza dei profughi, e ha chiesto ai «fratelli vescovi» di sostenere questo impegno.
Nel suo comunicato, l’Arcivescovo spiega anche le modalità con cui le comunità parrocchiali possono offrire la loro disponibilità, invitando a mettersi in contatto con la Caritas diocesana per il necessario coordinamento e per operare in conformità alle norme in materia. Pubblichiamo, di seguito, il testo integrale del messaggio del cardinale Betori.

Passata l’estate, tempo denso di impegni per i campi e le altre iniziative pastorali con i ragazzi, i giovani e le famiglie, la ripresa delle attività ordinarie nelle parrocchie e nelle altre realtà ecclesiali vede anche, come sempre, un momento di formazione e di comunione per i preti e i diaconi della diocesi.

Quattro incontri culturali che spazieranno dai temi sociali all’Europa, dalla politica alla fede, e che serviranno come momento di riflessione e preparazione per la città in vista della visita papale del prossimo novembre. L’iniziativa è stata presentata a Palazzo Vecchio dal sindaco Dario Nardella e da Mario Benotti, consigliere del primo cittadino per i rapporti con le confessioni religiose.

Firenze si prepara alla festa del suo patrono: la giornata di mercoledì 24 giugno, Natività di San Giovanni Battista, si aprirà, la mattina, con la Messa pontificale in Cattedrale e si concluderà la sera con i tradizionali «fochi».
Il cardinale Giuseppe Betori presiede alle 10,15 l’Ora media in Battistero. Alle 10,30 la processione verso la Cattedrale, dove avrà inizio la celebrazione eucaristica. C’è attesa come sempre per le parole dell’Arcivescovo, che nella festa del Patrono rivolge ogni anno messaggi importanti alla città.
Dopo la Messa il Cardinale riceverà anche, secondo tradizione, il corteo proveniente da Palazzo Vecchio per l’offerta di ceri votivi da parte del Comune di Firenze e della Società di San Giovanni Battista.

Un invito a riconoscere “la dimensione sacra del corpo, della persona” e un monito contro “l'ossessiva campagna a favore dell'eutanasia” lanciata proprio da Firenze, con un’intervista anonima a un sedicente caposala di Careggi pubblicata da “Repubblica” nei giorni scorsi. Sono alcuni dei temi che il cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, ha affrontato ieri durante la Messa nella Giornata diocesana del Malato, nella basilica di San Lorenzo.

Prosegue la tradizione della prima domenica dell’anno nella quale la Diocesi di Firenze, con la collaborazione dell’Associazione Onlus «La Pasqua di Bach» chiude le festività natalizie e inaugura l’anno nuovo con una Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta dal cardinale Giuseppe Betori nella Basilica di San Lorenzo in cui quale viene eseguita, nel contesto liturgico, una Messa del repertorio musicale classico.