Betori

Ultimi contenuti per il percorso 'Betori'

Dopo il comunicato diffuso stamani con il quale l'arcivescovo di Firenze, cardinale Giuseppe Betori, comunicava la decisione di sospendere le messe in tutta la Diocesi, lo stesso arcivescovo ha inviato ai sacerdoti e ai fedeli un messaggio con il quale invita a vivere nella preghiera questo difficile momento e a seguire le indicazioni del Governo

«Avviamo la seconda fase del nostro “Cammino sinodale”, in cui vorremmo coinvolgere le realtà presenti sul territorio per un dialogo tra Chiesa e mondo, come segno di attenzione a ogni seme di bene che incontriamo e come contributo di partecipazione alla vita della comunità civile. Così scrive il cardinale Giuseppe Betori nella lettera alla diocesi per la ripresa del Cammino sinodale.

L'Opera di Santa Maria conferma che il primo appuntamento di stasera delle meditazioni quaresimali tenute dal Cardinale Betori in Battistero si svolgerà con le norme di sicurezza previste dal Governo il cui decreto è stato condiviso dalla Conferenza Episcopale Italiana. L'inizio è alle ore 21.15. Alla lectio biblica dell’arcivescovo si accompagna la musica della rassegna «O flos colende»

l’imposizione delle ceneri "assume particolare rilievo in questi giorni In cui l’umanità tutta si trova a dover sperimentare la fragilità delle creature di fronte a un virus sconosciuto, che si diffonde con grande facilità, pur non avendo un carattere particolarmente letale" lo ha detto il cardinale Giuseppe Betori durante la messa nel duomo di Firenze.

Per celebrare il giorno dell’Epifania, si è svolta oggi a Firenze la XXIV edizione della Cavalcata dei Magi. Ad assistere la manifestazione una grande folla disposta lungo il percorso. La manifestazione si rifà a un’antica tradizione fiorentina del XV secolo, quando a Firenze una compagnia di laici intitolata ai Santi Re Magi, di cui fecero parte i maggiori componenti della famiglia dei Medici, organizzava un fastoso corteo chiamato la “Festa de’ Magi”.

Le «fattezze brutali dei terroristi», ma anche il «volto oscuro di coloro che manovrano i mercati alla ricerca di sempre ulteriori profitti a danno di uomini e donne ricacciati nella fame e nella povertà»: sono queste le figure in cui oggi possiamo riconoscere i tratti di Erode. Lo ha affermato il cardinale Giuseppe Betori nella Messa per l'Epifania, nella cattedrale di Santa Maria del Fiore.