Betori

Ultimi contenuti per il percorso 'Betori'

«La vera carità verso i poveri è un cammino di conversione, un farci poveri che cambia la nostra vita». Lo ha affermato il Cardinale Giuseppe Betori nella Messa celebrata questa mattina in occasione della Giornata del povero indetta da Papa Francesco. Betori ha presieduto la "Messa di San Procolo", alla Badia Fiorentina, quindi ha pranzato alla mensa Caritas in piazza Santissima Annunziata.

Si svolge domenica 19 novembre, la prima Giornata Mondiale del povero, istituita da Papa Francesco al termine del Giubileo della Misericordia, affinchè «in tutto il mondo le comunità cristiane diventino sempre più e meglio segno concreto della carità di Cristo per gli ultimi e i più bisognosi». Il tema proposto è «Non amiamo a parole ma con i fatti», che riprende tutto l’apostolato del Santo Padre.

Si svolge domenica 19 novembre, la prima Giornata Mondiale del povero, istituita da Papa Francesco al termine del Giubileo della Misericordia, affinchè «in tutto il mondo le comunità cristiane diventino sempre più e meglio segno concreto della carità di Cristo per gli ultimi e i più bisognosi». Il tema proposto è «Non amiamo a parole ma con i fatti», che riprende tutto l’apostolato del Santo Padre.

Fratelli e sorelle carissimi, colgo l’occasione, in questi giorni in cui celebriamo il ricordo dei santi e dei fedeli defunti, di esprimervi la mia vicinanza nella preghiera. Molti di voi faranno memoria dei propri cari, partecipando alle Messe nelle parrocchie e visitando i cimiteri». Inizia così la lettera del cardinale Giuseppe Betori alla diocesi, che in questi giorni viene consegnata nelle parrocchie. Una riflessione sulla morte, sulla resurrezione, sui riti attraverso cui la Chiesa eprime la sua fede.

La necessità «del lavoro per tutti, in particolare per i giovani»: è questo uno dei temi affrontati questa mattina dal cardinale Giuseppe Betori nella sua relazione all’assemblea del clero, all’eremo di Lecceto, durante la quale come sempre ha proposto «con alcune considerazioni relative al contesto più ampio in cui si colloca l’impegno delle comunità cristiane». Secondo l’Arcivescovo di Firenze, «le crescenti situazioni di povertà e di disagio sociale, che le parrocchie segnalano a livelli sempre critici, hanno alla loro radice la perdita del lavoro o il non averlo mai raggiunto, cui non di rado si connette quello della mancanza di abitazione».

Sabato 15 luglio il cardinale Giuseppe Betori ha visitato la casa di Metato, a Vallombrosa, ed ha celebrato la Messa nella nuova cappella dedicata a Santa Maria Maddalena, insieme a don Riccardo Santi, don Ernesto Lettieri e don Alessandro Clemenzia. La chiesetta era stata distrutta dalla tempesta che nel marzo 2015 ha provocato danni ingenti nella riserva di Vallombrosa.