Betori

Ultimi contenuti per il percorso 'Betori'

"C’è da scegliere: o isolarci, difenderci, erigere barriere mai del tutto impenetrabili, o prendere su di noi i problemi degli altri, impegnarsi per la cura soprattutto dei più deboli, per tenere insieme l’edificio del mondo". Lo ha detto l'Arcivescovo di Firenze, card. Giuseppe Betori, nella Messa celebrata oggi in Cattedrale nella Solennità di Maria SS. Madre di Dio e Giornata Mondiale della Pace

Le radici della pandemia vanno cercate "nello squilibrio che si è introdotto nel rapporto dell’uomo con il creato". Lo ha detto il cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, durante il Te Deum di fine anno, celebrato oggi nella cattedrale di santa Maria del Fiore. “Di una nuova nascita - ha aggiunto - abbiamo bisogno e non semplicemente di una riedizione sbiadita del passato”

«Il dramma della vita minacciata deve sentirci tutti coinvolti». È il grido d’allarme del cardinale Giuseppe Betori, nella Messa celebrata il 28 dicembre, nella festa dei Santi Innocenti, nella chiesa dell’Istituto fiorentino che è dedicato proprio agli Innocenti, e che da seicento anni si prende cura dell’infanzia abbandonata.

"Liberato dagli orpelli di una falsa festa, il Natale torni a insegnarci che quel Dio che chiede di essere accolto, protetto e destinatario di cura nel suo Figlio chiede oggi la stessa accoglienza, protezione e cura in tutti i suoi figli". Sono le parole del cardinale Giuseppe Betori nell'omelia per la Messa nel giorno di Natale, celebrata questa mattina nella cattedrale di Firenze.

"Vorrei dare una parola di speranza. Se il Signore ha mandato suo figlio in mezzo a noi nonostante la miseria della nostra umanità, vorrei che lo stesso coraggio potessimo averlo noi nello spargere amore gli uni verso gli altri". E' il messaggio del cardinale Betori per il Natale, durante l'incontro con i giornalisti che si è svolto stamani online