Giovanni Roncari

Ultimi contenuti per il percorso 'Giovanni Roncari'

La scelta di chi accompagna i cresimandi durante la liturgia è una questione che pone problemi nelle parrocchie: le persone scelte dalle famiglie a volte non hanno i requisiti richiesti. Il vescovo di Pitigliano Sovana e Orbetello, monsignor Roncari, ha dato una indicazione precisa: il ruolo sia affidato a chi ha seguito il cammino di preparazione dei ragazzi.

«Pace e bene a tutti voi». Si è presentato con le parole di San Francesco il nuovo vescovo di Pitigliano Sovana Orbetello, monsignor Giovanni Roncari. La cattedrale di Pitigliano, nella prima Domenica di Avvento, si è riempita (nove vescovi, una sessantina di sacerdoti, dieci diaconi, tanti ministranti e i molti fedeli giunti da ogni parte della diocesi) per la liturgia di inizio del ministero episcopale del nuovo pastore.

«Il sacrificio di perderti è grande, ma nella Chiesa non c’è spazio per possessi egoistici, e quindi con fiducia ti affidiamo al tuo nuovo popolo e al suo presbiterio». Così il cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, si è rivolto a padre Giovanni Roncari, vescovo eletto di Pitigliano Sovana e Orbetello, che ha ricevuto l'ordinazione episcopale nella cattedrale di Santa Maria del Fiore.

Sabato 21 novembre alle 16.30  nella Cattedrale di Santa Maria del Fiore il cardinale Giuseppe Betori ordina vescovo padre Giovanni Roncari, che il papa ha nominato alla guida della diocesi di Pitigliano-Sovana-Orbetello. Consacranti, insieme all’Arcivescovo di Firenze, anche i due immediati  predecessori di padre Roncari, Guglielmo Borghetti e Mario Meini, in segno di continuità e comunione. Nel pomeriggio del 29 novembre, prima Domenica di Avvento, padre Roncari farà l’ingresso nella nuova diocesi.