Giuseppe Betori

Ultimi contenuti per il percorso 'Giuseppe Betori'

Per celebrare il giorno dell’Epifania, si è svolta oggi a Firenze la XXIV edizione della Cavalcata dei Magi. Ad assistere la manifestazione una grande folla disposta lungo il percorso. La manifestazione si rifà a un’antica tradizione fiorentina del XV secolo, quando a Firenze una compagnia di laici intitolata ai Santi Re Magi, di cui fecero parte i maggiori componenti della famiglia dei Medici, organizzava un fastoso corteo chiamato la “Festa de’ Magi”.

Le «fattezze brutali dei terroristi», ma anche il «volto oscuro di coloro che manovrano i mercati alla ricerca di sempre ulteriori profitti a danno di uomini e donne ricacciati nella fame e nella povertà»: sono queste le figure in cui oggi possiamo riconoscere i tratti di Erode. Lo ha affermato il cardinale Giuseppe Betori nella Messa per l'Epifania, nella cattedrale di Santa Maria del Fiore.

"Don Olinto Fedi, umile parroco di campagna, ha capito che non poteva annunciare il Vangelo senza accompagnare questo annuncio con un’opera che incarnasse nella vita concreta del paese la presenza e la parola di Gesù". Lo ha detto il cardinale Giuseppe Betori a San Mauro a Signa nella Messa di ringraziamento per la proclamazione di don Olinto Fedi a venerabile.

“L’anno che oggi si chiude ha visto una straordinaria mobilitazione, soprattutto di giovani, per richiamare alle responsabilità di tutti nella crisi climatica che affligge il nostro pianeta: per noi cattolici si tratta di entrare in questo confronto e in questo impegno con l’originale prospettiva che ci offre la fede biblica, quella che Papa Francesco ha sviluppato nell’enciclica Laudato si’”. Lo ha detto, oggi pomeriggio, il cardinale Giuseppe Betori, nel Te Deum per la fine dell’anno, nella cattedrale di S. Maria del Fiore

Il Natale porta una parola di speranza di cui  "abbiamo particolare bisogno in questa terra del Mugello, segnata dal terremoto. Il timore segna ancora i nostri cuori, e questo è naturale, ma non dobbiamo lasciarci vincere dalla paura". Sono le parole del cardinale Giuseppe Betori durante la Messa a Barberino, nella palestra della scuola che nei giorni scorsi aveva ospitato le persone rimaste senza casa.

Una lettera alle famiglie, per far conoscere le figure del cardinale Elia Dalla Costa, Giorgio La Pira e don Giulio Facibeni, i tre grandi della Chiesa fiorentina del Novecento proclamati Venerabili,e per invitare a pregarli. Lo ha annunciato stamani il cardinale Giuseppe Betori, incontrando la stampa per lo scambio di auguri natalizi.