Gualtiero Bassetti

Ultimi contenuti per il percorso 'Gualtiero Bassetti'

«Stiamo rischiando: rischiamo di diventare una società di acchiappa fantasmi». Parlando ieri sera agli oltre 800 rappresentati di tutte le diocesi d’Italia che in Sicilia stanno partecipando al 16° convegno nazionale di Pastorale giovanile dedicato alle «parole coraggiose del Sinodo dei giovani», il card. Gualtiero Bassetti si è detto preoccupato, «come pastore e come presidente dei vescovi italiani», per quanto avviene nella società. 

Ieri a Montecitorio la presentazione dei primi tre volumi dell'opera omnia di Giorgio La Pira. L'intervento del card. Bassetti: La Pira «essendo un credente autentico e quindi un uomo libero che ha avuto il coraggio di sostenere opinioni scomode, non è mai sceso a patti con la mentalità di questo mondo. Per questo motivo, ancora oggi è un esempio di vita per tutti ed è un monito importantissimo per tutti coloro che rivestono incarichi di responsabilità».

Il decreto sicurezza e immigrazione «è insufficiente, va rivisto e integrato, perché niente deve mancare quando si parla di rispetto della vita e della dignità della persona umana»: lo ha scandito il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia e presidente della Cei, prima nel suo intervento  e poi rispondendo alle domande del giornalista Giovanni Floris durante la presentazione oggi a Roma del Rapporto 2019 del Centro Astalli.

«Sinodalità» è la parola-chiave dell'introduzione del card. Bassetti ai lavori del Consiglio permanente della Cei. Nel nostro Paese, sostiene il presidente della Cei, si avverte l'esigenza di una «sinodalità diffusa», per sviluppare una «coscienza ecclesiale» e rispondere alle sfide poste da questioni come la famiglia - sulla quale «paghiamo un ritardo tanto incredibile quanto ingiusto» - i giovani, il lavoro, la pedofilia, la pace nel Mediterraneo

«Il vescovo deve avere i ‘lineamenti del Buon Pastore' e la stessa compassione per tutti». Lo ha detto il presidente della Cei e arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, il card. Gualtiero Bassetti, nell'omelia della Messa durante la quale ieri ha consacrato vescovo mons. Marco Salvi, suo nuovo ausiliare, nella cattedrale di Arezzo. 

«Avremmo preferito uno stile diverso da parte di tutti, con meno polemiche. La famiglia non è una squadra di calcio, è una realtà fondamentale che, anche partendo da sensibilità diverse, deve vederci uniti». Così il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, in un'intervista a «Il Giornale» sulla famiglia in vista del Congresso in programma a Verona dal 29 al 31 marzo.

«L'Ac è sempre stata Chiesa in uscita e oggi deve saper cogliere i segni dei tempi, perché tutto sia occasione di annuncio del Vangelo». Lo ha detto, ieri, il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, intervenendo al convegno «Formare gli operatori pastorali oggi, qui» organizzato dall'Azione Cattolica della diocesi di Massa Carrara-Pontremoli, per celebrare i 30 anni del cammino formativo per gli operatori pastorali, nella parrocchia della Ss.ma Annunziata a Marina di Carrara.