Italo Castellani

Ultimi contenuti per il percorso 'Italo Castellani'

Domenica 1 settembre nella cattedrale di S. Martino a Lucca, l’arcivescovo Italo Castellani ha dato l’inizio ufficiale all’anno pastorale 2013-2014 della sua diocesi. Alla presenza di una folta assemblea, composta dai rappresentanti laici e presbiteri di tutte le 11 Zone pastorali della diocesi, ha consegnato una breve lettera pastorale che orienterà i prossimi mesi della Chiesa lucchese. In questa lettera c’è un invito a tutte le comunità all’«azione», all’«uscire», alla «missionarietà».

Intervista all’arcivescovo di Lucca, Italo Castellani: «La situazione è preoccupante, gli ingressi nei Seminari avvengono col contagocce. C’è il vento di una cultura antivocazionale  che ha investito tutto l’Occidente e quindi anche la nostra Italia».

Un tavolo congiunto tra le due diocesi coinvolte dai recenti eventi sismici è stato ufficialmente aperto lunedì 1 luglio a Viareggio. Con un incontro, dai toni cordiali ma accorati, tra il vescovo di Massa Carrara-Pontremoli  mons. Giovanni Santucci e l’arcivescovo di Lucca mons. Italo Castellani, è stato deciso di continuare a monitorare una situazione che purtroppo pare ancora in divenire.

Monsignor  Italo Castellani: «condivisione come gesto che diffonde la luce del Risorto». Questa è in sintesi l’omelia pronunciata dal vescovo Italo nella chiesa cattedrale il giorno di Pasqua. Ecco alcuni spunti che il vescovo di Lucca ha offerto a tutta la comunità diocesana.

Alla vigilia dell'inizio della vacanza della sede petrina, l'arcivescovo di Lucca desidera condividere alcune riflessioni e spiegare la scelta di questi giorni di silenzio dopo la rinuncia del Papa. In molti infatti hanno chiesto nei giorni scorsi a mons. Castellani di esprimersi, ma la sua scelta di attendere nel dichiarare qualcosa non è stata casuale. Ecco le motivazioni.
Poi l'invito alle comunità cristiane a pregare la sera del 28 febbraio.

C'è sempre attesa e grande considerazione, da parte dei giornalisti lucchesi, per l'annuale appuntamento della festa del patrono della categoria: S. Francesco di Sales. L'incontro con l'arcivescovo di Lucca per tale occasione è sempre molto partecipato.
Quest'anno da notare però un ampio dibattito scaturito, dopo l'incontro, sulla stampa locale on-line più che su quella tradizionale.
Segno dei tempi?