Pietro Parolin

Ultimi contenuti per il percorso 'Pietro Parolin'

«Ogni comunità religiosa ha bisogno di un luogo adatto, ha bisogno di una chiesa, ha bisogno di un tempio, per poter professare la propria fede». Lo ha detto il segretario di Stato vaticano, card. Pietro Parolin rispondendo nel corso di un’intervista rilasciata a Mosca al Servizio di informazione dell’arcidiocesi di Mosca e al portale Gaudete, a una domanda sulla questione della restituzione degli edifici storici appartenenti alla Chiesa cattolica russa.

Si è parlato soprattutto del Medio Oriente, l’emergenza umanitaria in Siria e della questione ucraina nel colloquio a Mosca tra il card. Pietro Parolin, in visita ufficiale in Russia, e il metropolita Hilarion di Volokolamsk, responsabile del Dipartimento per le relazioni esterne del Patriarcato di Mosca.

A pochi giorni dalla visita ufficiale in Russia del Segretario d Stato vaticano, il card. Pietro Parolin, il metropolita Hilarion Alfeev, presidente del dipartimento per le relazioni esterne della Chiesa ortodossa, ha rilasciato una lunga intervista al Sole 24 Ore, confermando l'importanza di quella visita e l'ottimo stato delle relazioni tra Cattolici e Russo-Ortodossi.

Dal 21 al 24 agosto, il cardinale Segretario di Stato Pietro Parolin si recherà in visita nella Federazione russa, su invito delle autorità del Paese. Sarà accompagnato dal rev. mons. Visvaldas Kulbokas, Consigliere di nunziatura, officiale della Sezione per i rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato. 

Le parole di Renzi sull’emergenza migranti – «aiutiamoli a casa loro» – , oltre a fare esultare gli esponenti della Lega, che da tempo ripetono questa formula come un mantra, hanno suscitato perplessità da parte di tanti che hanno sempre sostenuto la linea di un’accoglienza non indiscriminata, ma generosa. Anche nell’ambito ecclesiale si sono registrate reazioni differenziate.

«Come mamma preoccupata per le tribolazioni dei figli», Maria «è apparsa qui con un messaggio di consolazione e di speranza per l’umanità in guerra e per la Chiesa sofferente: ‘Finalmente il mio Cuore Immacolato trionferà’». Lo ha ricordato il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato vaticano, nell’omelia della Messa celebrata ieri sera dopo il saluto ai fedeli e la recita del Rosario guidata dal Papa.