Riccardo Fontana

Ultimi contenuti per il percorso 'Riccardo Fontana'

«Non siamo chiamati a strategie o a rinnovare l'organizzazione ecclesiastica ma a recuperare il senso ecclesiale della fede, a ritrovare la nostra identità di popolo di Dio». Lo ha detto il vescovo di Arezzo-Cortona-Santo Sepolcro, mons. Riccardo Fontana, celebrando in cattedrale, nei giorni scorsi, la messa con i 470 sinodali riuniti per consegnare nelle mani del presule il frutto del loro lavoro. 

Chiesa e città di Prato attorno al vescovo mons. Franco Agostinelli per festeggiare con lui il 50° anniversario del suo sacerdozio. La ricorrenza è stata ricordata in cattedrale con una messa solenne di ringraziamento concelebrata da cinque vescovi toscani e da ottanta sacerdoti nel tardo pomeriggio di ieri, venerdì 8 giugno. 

Domenica 11 marzo, alle ore 16, nel seminario vescovile di Arezzo, con la relazione di padre Giacomo Costa, «La cura dei giovani, nessuno escluso», si conclude la fase preparatoria del Sinodo diocesano di Arezzo-Cortona-Sansepolcro, che inizierà i propri lavori il prossimo 8 aprile, domenica in Albis, al quale parteciperanno 470 sinodali (membri de iure, eletti, di nomina episcopale) chiamati a dare il proprio contributo, secondo l’Instrumentum laboris predisposto ad hoc.

Sarà il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Conferenza episcopale italiana, ad aprire domani, giovedì 14 febbraio, il Sinodo diocesano di Arezzo-Cortona-Sansepolcro. Lo farà nel corso della celebrazione eucaristica che presiederà alle 10.30 nella cattedrale dei santi Pietro e Donato per la festa della Madonna del Conforto.

Nella delegazione dei vescovi dell’«Holy land Coordination» (Hlc), il Coordinamento di Terra Santa, composto da presuli provenienti da Europa, Nord-America e Sud-Africa, anche l'arcivescovo Riccardo Fontana che ha spiegato al Sir il senso della visita in Terra santa dal 13 al 18 gennaio.