8xmille

Ultimi contenuti per il percorso '8xmille'

Trasparenza e servizio. L’Italia dell’8xmille riparte domenica 24 aprile con gli spot tv della Chiesa italiana. Al centro, sette progetti realizzati nel nostro Paese, oltre a due nei Paesi in via di sviluppo, in Colombia e in Madagascar.

Fino al 14 aprile, a Bologna, il convegno annuale dei 200 incaricati diocesani per il Sovvenire. Con un impegno: massima trasparenza per «costruire un umanesimo di misericordia».

Nella conferenza stampa di presentazione del comunicato sui lavori del Consiglio permanente Cei, mons. Galantino ha ribadito l'impegno di trasparenza della Chiesa per quanto riguarda l'8xmille e i bilanci. Altro tema affrontato quello dell'accoglienza ai profughi: metà di quelli accolti in Italia sono in parrocchie e «strutture afferenti alla Chiesa».

Rifugiati cristiani iracheni e siriani, in fuga dalla guerra, con il sogno americano nel cuore. Sono infatti gli Usa, con Canada e Australia le destinazioni più ambite dai cristiani che rifugiati in Giordania e Libano attendono il rilascio del visto per emigrare. Un esodo lento ma inarrestabile che non contempla l'Europa dove, dicono, «c'è crisi e manca il lavoro».

«Non ho alcuna preoccupazione circa l’eventuale intenzione, che se esiste è diabolica, di dare l’idea di una divisione, di una distanza del Papa rispetto al resto della Chiesa, ai suoi collaboratori e ai corpi episcopali». Ad affermarlo il cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della Cei, in merito allo scandalo Vatileaks.

Nella conferenza stampa di presentazione del comunicato finale sulla recente Assemblea dei vescovi italiani (18-21 maggio), il presidente Angelo Bagnasco ha illustrato le principali questioni trattate senza sottrarsi a domande anche su altri temi, dallo stipendio dei sacerdoti al questionario sulla famiglia, dal Jobs act alla revisione delle Diocesi.