Benedetto XVI

Ultimi contenuti per il percorso 'Benedetto XVI'

Pubblichiamo il testo integrale del discorso pronunciato da Benedetto XVI, durante la sua ultima udienza generale, davanti a 150 mila fedeli accorsi in piazza San Pietro da tutto il mondo (27 febbraio 2013)

Un lunghissimo applauso si è levato da piazza San Pietro a conclusione del discorso di papa Benedetto XVI che ha voluto, aprendo l'udienza generale, l'ultima del suo pontificato, tornare a spiegare il perché della sua scelta di rinunciare al ministero petrino. Un applauso, carico di commozione, che è stato solo l'ultimo. Il discorso del papa (testo integrale), infatti, è stato più volte interrotto dai fedeli in diversi passaggi con scroscianti battimano che ne hanno accompagnato i passaggi salienti. VIDEO

Perché è giusto parale di «rinuncia» e non di «dimissioni». Dal 1° marzo come dovremmo chiamare papa Benedetto? Quali regole devono seguire i cardinali elettori in Conclave? E chi governerà la Chiesa durante la Sede Vacante. Questo ed altro abbiamo chiesto al prof. Pierluigi Consorti, docente di diritto canonico all'Università di Pisa.

Il Papa attraverso lo strumento estremo della sua rinunzia chiede alla Chiesa una radicale ridefinizione dei suoi rapporti interni e che torni a far sì che il messaggio cristiano sia sul serio, concretamente, effettivamente vissuto e attuato. È evidente che rinunziando al soglio, non è affatto «fuggito», bensì ha compiuto un fermo ed estremo atto di governo.

I vescovi della Conferenza episcopale toscana, riuniti oggi a Quercianella (Livorno) per la loro assemblea, hanno indirizzato a Benedetto XVI un messaggio di gratitudine che sarà pubblicato in prima pagina sul numero di «Toscana Oggi» in distribuzione da giovedì, ultimo giorno di Pontificato di Joseph Ratzinger. Ecco il testo e il servizio video.

Come ci dovrà rivolgere al Papa, dopo il 28 febbraio? «Continueremo a rivolgersi a Lui chiamandolo Sua Santità, perché questo è stato e continuerà a rimanere», la risposta di padre Federico Lombardi, direttore della Sala stampa della Santa Sede, ai giornalisti nel briefing di oggi.