Cardinali

Ultimi contenuti per il percorso 'Cardinali'

«Il fatto che non ci sia una facoltà universitaria di bioetica è una povertà imperdonabile. Faccio appello alla società attuale e futura affinché ci sia una sorgente finanziaria per crearne una». È uno degli ultimi appelli - rilanciato dal Sir - del card. Elio Sgreccia, presidente emerito della Pontificia Accademia pro Vita, morto alla vigilia dei suoi 91 anni, che avrebbe dovuto compiere domani.

Sotto il regime comunista, in Albania, il cardinale Ernest Simoni ha trascorso 28 anni di prigionia e lavori forzati: venerdì scorso il ritorno dietro le sbarre, in visita ai detenuti della Casa circondariale a custodia attenuata «Mario Gozzini», per portare parole di conforto e di speranza. Tra i presenti anche alcuni musulmani, rimasti colpiti dalla sua storia.

Il card. Philippe Barbarin, arcivescovo di Lione, in un'intervista concessa alla televisione cattolica Kto, spiega la decisione resa nota il 19 marzo di «ritirarsi per un periodo e di lasciare la guida della diocesi al vicario generale», decisione nata dopo l'incontro del 18 marzo a Roma con Papa Francesco che aveva rifiutato di accettare le dimissioni dell'arcivescovo di Lione.

Dopo la condanna a 6 mesi con la condizionale per mancata denuncia di abusi sessuali su minori perpetrati negli anni ’70 e ’80 durante i campi scout da padre Bernard Preynat, l'arcivescovo di Lione, card. Philippe Barbarin ha rimesso il suo incarico nelle mani del Papa, che non ha accettato le dimissioni. L'arcivescovo ha deciso comunque di ritirarsi per un periodo.

«La Santa Sede si unisce a quanto dichiarato dal Presidente della Conferenza Episcopale Australiana nel prendere atto della sentenza di condanna in primo grado nei confronti del Cardinale George Pell». Comincia così la dichiarazione rilasciata dal direttore «ad interim» della Sala Stampa della Santa Sede, a commento della notizia della condanna del prefetto per l'Economia da parte di un tribunale australiano, che ha riconosciuto il Prefetto della Segreteria per l'Economia colpevole di abusi sessuali su minori.