Cardinali

Ultimi contenuti per il percorso 'Cardinali'

Il direttore ad interim della Sala stampa Vaticana ha riferito che stamani il Comitato organizzatore del summit sulla tutela dei minori ha incontrato 12 rappresentanti, sia uomini che donne, di vittime di abusi da parte di membri del clero. Ha anche riferito sui lavori del C6, il consiglio dei cardinali. Il 25 febbraio riunione ristretta tra dicasteri della Curia romana sul tema della tutela dei minori.

La Congregazione per la Dottrina della Fede ha stabilito la pena della dimissione dallo stato clericale per Theodore Edgar McCarrick, arcivescovo emerito di Washington, D.C e già rimosso dal collegio cardinalizio da Papa Francesco. La decisione al termine del processo canonico per abusi con minori e adulti «con l'aggravante del potere». «Nessun vescovo, per quanto influente, è al di sopra della legge della Chiesa», ha commentato il card. Di Nardo.

Il card. Walter Kasper, già presidente del Pontificio consiglio per la promozione dell'unità dei cristiani, in una dichiarazione pubblicata il 10 febbraio dal portale tedesco katholisch.de e tradotta in italiano da www.ilregno.it. prende posizione sul «Manifesto di fede» pubblicato nei giorni scorsi dal card. Gerhard Müller, già Prefetto per la Dottrina della fede.

«C'è stato un processo, un processo che è stato anche una battaglia tra avvocati ma al cuore di questo processo c'erano degli uomini, uomini che hanno sofferto e soffrono terribilmente». Comincia con queste parole, il racconto che monsignor Emmanuel Gobilliard, vescovo ausiliare di Lione, ha fatto questa mattina al Sir del processo che, dal 7 al 9 gennaio, ha visto il cardinale Barbarin al fianco di altri 5 responsabili della diocesi rispondere in Tribunale per omessa denuncia alla magistratura di violenze sessuali, commesse dal sacerdote Bernard Preynat, su giovani scout, fra il 1986 e il 1991.

Si è aperto ieri mattina a Lione il processo contro l'arcivescovo della città, il card. Philippe Barbarin, accusato di aver coperto, lasciandolo al suo posto per parecchio tempo, padre Bernard Preynat, reo confesso di abusi sessuali su oltre 70 minori durante il periodo in cui era responsabile del gruppo scout, tra il 1970 e il 1980. 

«La Santa Sede ha il massimo rispetto per le autorità giudiziarie australiane». Lo ha detto il direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Greg Burke, rispondendo alle domande dei giornalisti riguardanti le inchieste in corso in Australia sul card. George Pell, prefetto della Segreteria per l'Economia, accusato di aver compiuto abusi su minori quando era vescovo di Melbourne.