Cardinali

Ultimi contenuti per il percorso 'Cardinali'

«Il cardinalato è una vocazione. Il Signore, mediante la Chiesa, ti chiama ancora una volta a servire; e ti farà bene al cuore ripetere nella preghiera l’espressione che Gesù stesso suggerì ai suoi discepoli per mantenersi in umiltà: «Dite: ‘Siamo servi inutili’». Lo scrive Papa Francesco nella lettera ai venti nuovi cardinali, che saranno creati nel concistoro del prossimo 14 febbraio. 

Papa Francesco oggi, al termine della preghiera dell’Angelus, ha annunciato la creazione di venti nuovi cardinali. Riceveranno la berretta rossa nel Concistoro del 14 febbraio: 15 tra loro sono elettori e «manifestano – ha spiegato il Papa – l’inscindibile legame fra la Chiesa di Roma e le Chiese particolari presenti nel mondo». Cinque, invece, i titolari emeriti, quindi non elettori.

Il Papa, dopo la preghiera dell’Angelus, ha annunciato la creazione di 15 nuovi cardinali, da 14 nazioni del mondo, e 5 cardinali non elettori nel prossimo concistoro del 14 febbraio. Inoltre ha reso noto che domenica 15 febbraio presiederà una solenne concelebrazione con i nuovi cardinali, mentre il 12 e il 13 febbraio terra un Concistoro con tutti i porporati per riflettere sugli orientamenti e le proposte per la riforma della Curia Romana.

«Approfondimenti sono tuttora in corso: si tratta di un processo che continua; non ci sono decisioni formali. Siamo nel corso di un processo di riforma, che ha ancora dei tempi abbastanza ampi davanti a sé». Con queste parole padre Federico Lombardi, direttore della sala stampa della Santa Sede, ha sintetizzato la settima riunione del «C9», il Consiglio di cardinali che affiancano il Papa nella riforma della Curia.

“L’Azione Cattolica vuole partecipare in modo convinto e attivo al percorso proposto a tutta la Chiesa italiana verso il Convegno ecclesiale nazionale di Firenze 2015, per la definizione di un nuovo umanesimo che abbia in Gesù Cristo il suo centro”. Lo ha affermato ieri il Presidente nazionale di Azione Cattolica, Matteo Truffelli, in occasione del convegno nazionale dei presidenti e assistenti diocesani e regionali di Azione Cattolica, in corso a Firenze.

«Il Consiglio di Cardinali non prende decisioni sulla struttura della Curia, ma deve formulare proposte per il Papa, in vista di una nuova Costituzione a cui si sta lavorando». A ricordarlo ai giornalisti è stato padre Federico Lombardi, direttore della sala stampa della Santa Sede, nel briefing che si è svolto oggi sulla sesta riunione del «C9», il Consiglio di cardinali che affianca il Papa nel progetto di riforma della Curia.

È iniziata questa mattina la sesta riunione del Papa con il «Consiglio di Cardinali», da lui voluto per aiutarlo nel governo della Chiesa universale e per studiare un progetto di revisione della Costituzione apostolica «Pastor bonus» sulla Curia Romana. I lavori del «Consiglio dei nove» - che comprende, per decisione di Papa Francesco, anche il cardinale di Stato, Pietro Parolin - proseguiranno fino a mercoledì 17 settembre. I precedenti incontri dei cardinali consiglieri hanno avuto luogo ad ottobre e dicembre 2013, febbraio, aprile e luglio 2014.