Caritas

Ultimi contenuti per il percorso 'Caritas'

Aumentato le persone che si rivolgono ai centri di ascolto delle Caritas toscane. E sono sempre più gli italiani che chiedono aiuto. Sono questi i dati principali che emergono dalla decima edizione del Dossier Caritas sulle povertà in Toscana, presentato oggi nel corso di un incontro che si è tenuto nella sede della Giunta regionale, a Firenze, alla presenza del vescovo delegato mons. Riccardo Fontana e dell'assessore regionale Salvatore Allocca.

Il bilancio delle vittime del tifone Haiyan nelle Filippine potrebbe superare la cifra di 10 mila morti. Lo hanno riferito le autorità locali. La stima arriva man mano che i soccorritori arrivano nei luoghi colpiti dal disastro, dove i sopravvissuti, riferiscono i media locali, «si muovono come zombie». Il Papa all'Angelus ha invitato a pregare per le vittime. La Cei ha stanziato 3 milioni di euro per gli aiuti e la Caritas italiana ha lanciato una sottoscrizione.

Il primo Rapporto sulla tratta - "Punto e a capo" - vuole mettere in evidenza come, dopo anni di lavoro e d'impegno da parte del sociale, su un tema così complesso ci sia bisogno di una riflessione rinnovata. Il fenomeno è cambiato rispetto a dieci anni fa, si manifesta in varie forme come lo sfruttamento lavorativo e lo sfruttamento a fini sessuali che è anche quello più noto. Queste sono tutte situazioni che meritano interesse e interventi di diversa natura. Con questo Rapporto, oltre a evidenziare i numeri sempre più crescenti di persone vittime di sfruttamento, vogliamo mettere in risalto le criticità. In particolare, quelle di carattere istituzionale, perché in Italia manca un sistema nazionale di contrasto. Anche i nostri referenti istituzionali cambiano continuamente e ciò ci mente in difficoltà. Il privato sociale da solo non può farcela. Abbiamo bisogno di fare squadra e il Rapporto enfatizza la necessità di lavorare in sintonia con i ministeri competenti, gli enti locali e la magistratura, al fine di dare risposte più efficaci e, di conseguenza, più presenti sui territori che, a vario titolo, sono tutti coinvolti nella tratta di esseri umani.

La tratta di persone in Italia: «Una realtà consolidata e strutturale dei sistemi di sfruttamento sessuale, lavorativo e a fini di accattonaggio e, in misura minore, in attività illegali» che coinvolge soprattutto giovani donne tra i 18 e i 25 anni (più del 50%) sfruttate nel mercato della prostituzione. È quanto emerge da «Punto e a capo sulla tratta. 1° Rapporto sulla tratta e il grave sfruttamento», presentato oggi, Giornata europea contro la tratta di persone, a Roma e curato da Caritas Italiana e dal Coordinamento nazionale delle comunità di accoglienza (Cnca), con il Gruppo Abele e l'Associazione On the Road.

Pubblichiamo il testo integrale del comunicato sui lavori della Conferenza episcopale toscana, che si è riunita all'Eremo di Lecceto (Firenze) il 30 settembre e il primo ottobre scorsi. Tra i temi trattati la preparazione al grande convegno ecclesiale nazionale che si terrà a Firenze nel 2015. Tra le nomine, quella dell'assistente regionale dell'Unitalsi e del nuovo delegato regionale Caritas.