Cei

Ultimi contenuti per il percorso 'Cei'

Sul referendum che tra due giorni chiamerà gli italiani ad esprimersi in merito alle trivelle, la Chiesa italiana «ufficialmente non si è assolutamente pronunciata». Così il cardinale Angelo Bagnasco intervenendo a margine di un incontro a Genova nel quale il l’arcivescovo di Genova e presidente della Cei ha presentato l’esortazione apostolica «Amoris Laetitia» di Papa Francesco.

A quattro mesi dal quinto Convegno ecclesiale nazionale - che ha visto convergere a Firenze 2.200 delegati sul tema: «in Gesù Cristo il nuovo umanesimo» - la segreteria generale della Cei ha predisposto un sussidio che parte dall’invito contenuto nello storico discorso di Papa Francesco nella cattedrale di Santa Maria del Fiore - «Sognate anche voi questa Chiesa» - per delineare esercizi concreti di «sinodalità», a partire dai Consigli pastorali. Non si tratta della raccolta degli Atti, ma di uno strumento «per rilanciare tutto quello che di bello è successo», ha spiegato ai giornalisti monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Cei: «Non un libro dei sogni, ma un sogno di Chiesa»

Il lavoro di «accorpamento» delle 226 diocesi italiane, chiesto dal Papa nel maggio del 2013, continua, anche se ci sono «difficoltà non per motivi campanilistici, ma per contemperare l’esigenza di riduzione del numero con quella di stare sul territorio». Lo ha detto monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Cei, durante la conferenza stampa di presentazione del comunicato finale del Consiglio permanente dei vescovi italiani, svoltosi a Genova nei giorni scorsi.

Nella conferenza stampa di presentazione del comunicato sui lavori del Consiglio permanente Cei, mons. Galantino ha ribadito l'impegno di trasparenza della Chiesa per quanto riguarda l'8xmille e i bilanci. Altro tema affrontato quello dell'accoglienza ai profughi: metà di quelli accolti in Italia sono in parrocchie e «strutture afferenti alla Chiesa».

«Sognate anche voi questa Chiesa». S’intitola così il sussidio predisposto dalla segreteria generale della Conferenza episcopale italiana (Cei), che «rilancia il discorso programmatico con cui a Firenze il Santo Padre ha indicato cosa si attende dalla Chiesa italiana, secondo uno stile sinodale che valorizzi il contributo umile, gratuito e gioioso di ciascuno». 

Gran parte della prolusione del cardinale Angelo Bagnasco in apertura del Consiglio permanente della Cei (Genova 14-16 marzo) è stata dedicata al «progressivo sgretolamento del tessuto sociale», toccando tanti temi dal disegno di legge sulle «unioni civili» all'allarme per la denatalità, dalla maternità surrogata al vuoto esistenziale di tanti giovani, come ha mostrato il recente atroce delitto di Roma.