Cei

Ultimi contenuti per il percorso 'Cei'

«Con rispetto e forte convinzione, consapevoli del nostro dovere di Pastori, chiediamo ai responsabili della cosa pubblica di pensare al lavoro e all'occupazione prima di ogni altra cosa». Ha ripetuto le stesse parole pronunciate nel Consiglio episcopale permanente dello scorso gennaio, il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei, per illustrare il «Prestito della speranza 3.0», progetto avviato già alla fine del 2009, quando la crisi era ancora all'inizio.

«Destinando l'8xmille aiuterai la tua parrocchia». È questo lo slogan che dal 1° marzo verrà proposto in tutte le comunità con il concorso «ifeelCUD», giunto alla sua quinta edizione. Ogni parrocchia potrà parteciparvi iscrivendosi su www.ifeelcud.it e ideando un progetto di utilità sociale per la propria comunità.

«Con rispetto e forte convinzione, consapevoli del nostro dovere di Pastori, chiediamo ai responsabili della cosa pubblica di pensare al lavoro e all'occupazione prima di ogni altra cosa». Le parole della prolusione con cui il cardinale Angelo Bagnasco ha aperto la sessione invernale del Consiglio episcopale permanente - riunito a Roma da lunedì 26 a mercoledì 28 gennaio - «hanno trovato nei vescovi pronta condivisione», come si legge nel comunicato finale, reso noto oggi.

«L'Anno della vita consacrata, che Papa Francesco ha indetto a cinquant'anni dal decreto conciliare Perfectae caritatis, acquista una singolare risonanza nella prossima Giornata mondiale della vita consacrata, che celebriamo il 2 febbraio»: si apre con queste parole il Messaggio del Consiglio episcopale permanente della Cei (in corso a Roma fino a domani) diffuso oggi con il titolo «Portate l'abbraccio di Dio».

Sinodo sulla famiglia e convegno ecclesiale decennale di Firenze, accanto al fondamentalismo islamico e a emergenze quali la  disoccupazione e la «colonizzazione ideologica», fino all'elezione del Presidente della Repubblica: sono alcuni dei temi affrontati questa sera dal card. Angelo Bagnasco, presidente della Cei, nella sua prolusione ai lavori del Consiglio episcopale permanente che si tiene da oggi a Roma fino a mercoledì 28 gennaio.