Cei

Ultimi contenuti per il percorso 'Cei'

Angelo Chiorazzo (Auxilium), racconta queste prime ore vissute dai migranti della nave Diciotti al Centro Mondo Migliore di Rocca di Papa. «E' stata un'emozione incredibile vedere gli occhi di questi ragazzi che finalmente potevano sentirsi al sicuro. Cominciavano a sorridere con gli occhi. Occhi che esprimevano anche una grandissima gratitudine per il Papa».

Sono 100 i migranti della Nave Diciotti che questa sera arriveranno al Centro Mondo Migliore (Rocca di Papa) e saranno subito accolti in un'ala separata della struttura dove già sono ospiti 300 persone di 35 nazionalità del mondo. «Verrà attivato il protocollo sanitario e la presa in carico dal punto di vista socio-psicologico», spiega al Sir il direttore della cooperativa San Filippo Neri che gestisce per conto della Auxilium i servizi di accoglienza nel Centro.

La disponibilità della Chiesa italiana, dell'Irlanda e dell'Albania ha sbloccato la situazione di stallo della nave Diciotti, ferma al porto di Catania per una settimana per volontà del Viminale. Don Ivan Maffeis, sottosegretario della Cei e direttore dell'Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali, spiega come si svolgerà l'accoglienza della Chiesa italiana.

Svolta nella vicenda della nave «Diciotti» che da cinque giorni era nel porto di Catania con il suo carico di migranti raccolti nel Mediterraneo, grazie anche alla disponibilità della Chiesa che ospiterà i migranti in varie diocesi. Il ministro dell'Interno Matteo Salvini è indagato dalla Procura di Agrigento per sequestro di persona, abuso d'ufficio e arresto illegale.

Sono 112 i progetti finanziati a luglio dal Comitato Cei per gli interventi caritativi a favore del Terzo Mondo: più di 70 saranno in Africa, per oltre 10 milioni di euro (fondi 8×1000). I dati sono stati pubblicati oggi sul sito chiesacattolica.it e danno conto delle decisioni prese durante la riunione del Comitato tenutasi il 6 e il 7 luglio a Roma.