Claustrali

Ultimi contenuti per il percorso 'Claustrali'

«Il Santo Padre Francesco ha compiuto oggi una visita privata al Monastero di clausura delle Clarisse a Vallegloria, Spello (Pg) per incoraggiare le suore di clausura, la vita contemplativa e condividere con loro l'Eucaristia, la preghiera e il pane». Lo rende noto il direttore «ad interim» della Sala Stampa della Santa Sede, Alessandro Gisotti, con una nota diffusa pochi minuti fa.

«Tutti i comandamenti hanno il compito d'indicare il confine della vita, il limite oltre il quale l'uomo distrugge sé stesso e il prossimo, guastando il suo rapporto con Dio». Lo ha spiegato il Papa, che nella catechesi di oggi si è soffermato sull'ultimo comandamento del Decalogo: «Non desiderare il coniuge altrui: non desiderare i beni altrui»

La Costituzione «Vultum Dei quaerere», presentata nel giorno in cui la Chiesa celebra per la prima volta la «festa» liturgica di Maria Maddalena, tiene conto del cammino percorso dalla Chiesa negli ultimi decenni e delle mutate condizioni socio-culturali. Al documento, che si chiude con 14 articoli dispositivi, seguirà una nuova Istruzione che sarà redatta dalla competente Congregazione per gli istituti di vita consacrata e le società di vita apostolica.

Maria è la madre della speranza e da Lei nasce l'insegnamento a guardare al domani con speranza e a non fermarsi all'oggi. E' il messaggio che Papa Francesco ha consegnato ieri pomeriggio alle monache benedettine camaldolesi all'Aventino, in occasione della sua visita al monastero di Sant'Antonio Abate, nella Giornata delle Claustrali, dedicata a tutte le comunità di clausura.  Maria è la madre della speranza. Alle monache che lo hanno ascoltato, e alla loro Abbadessa, il Papa ha ricordato tutti i sì della vita della Vergine, a partire da quello dell'annunciazione e per questo Maria diventa l'icona più espressiva della speranza cristiana