Cristiani perseguitati

Ultimi contenuti per il percorso 'Cristiani perseguitati'

La famiglia della quattordicenne cattolica Maira Shahbaz, rapita il 28 aprile scorso dal musulmano Mohamad Nakash nei pressi di Faisalabad in Pakistan, ha presentato ricorso in appello all’Alta Corte di Lahore. Il rapitore, già sposato e padre di due figli, ha costretto la minorenne al matrimonio e le ha imposto di rinunciare alla fede cattolica. 

Arriva in Italia, attraverso un giovane prete, il grido d'aiuto dei cristiani in Nigeria: «Non state zitti di fronte a questo sterminio». Don Gedeone, sacerdote nigeriano in servizio a Pontassieve (Firenze) racconmta sulle pagine di Toscana Oggi la sua drammatica testimonianza.

Sarà ospite della parrocchia di Chiesanuova (diocesi di Prato) un sacerdote egiziano che porterà la sua testimonianza sulla difficile situazione dei cristiani in quel Paese. Lui si chiama don Talaat Kamal Aziz Ekladious ed è un francescano inviato a Prato dall’associazione Aiuto alla Chiesa che soffre, contattata dal parroco di Chiesanuova don Serafino Romeo per conoscere e capire le difficoltà che ancora oggi vivono moltissimi cristiani nel mondo.

“Che male può fare un bambinello di gesso? È così fragile e indifeso che non minaccia nessuno”. Così mons. Roberto Carboni, arcivescovo di Oristano e amministratore apostolico della diocesi di Ales-Terralba, commenta l’atto vandalico della decapitazione del Bambino Gesù del presepe allestito davanti alla chiesa di San Sebastiano

«L’Isis starebbe pianificando attentati con autobomba per colpire le chiese cristiane durante le messe di Natale«: a denunciarlo, in una intervista al Sir, è il vicario episcopale della comunità armeno-cattolica dell’Alta Mesopotamia e della Siria del Nord, padre Antonio Ayvazian.