Firenze 2015

Ultimi contenuti per il percorso 'Firenze 2015'

Un fiorentino, di San Donato di Calenzano per la precisione, è stato l’inventore dei Convegni della Chiesa Italiana. È importante ricordarlo, se non altro perché il quinto di questi convegni si terrà il prossimo novembre proprio a Firenze. Ne parliamo con il suo segretario don Pietro Gianneschi.

La Caritas Diocesana di Firenze propone ai giovani tra i 18 e i 30 anni di fare un mese di servizio (15 ottobre - 15 novembre 2015) nell’ambito del Convegno ecclesiale nazionale. Il progetto, in accordo con la Caritas Italiana, si configura come un’estensione straordinaria dell’Anno di Volontariato Sociale e prevede, quindi, anche un piccolo rimborso per i candidati selezionati. I giovani potranno svolgere servizio presso le strutture che ospiteranno i convegnisti.

Nelle scorse settimane era stata presentata la Casa della Carità: la struttura che sta nascendo in via Corelli, a Novoli, che sarà gestita dalla Caritas e che resterà come segno concreto del passaggio, a Firenze, del Convegno ecclesiale nazionale del prossimo novembre. Adesso è stata la volta delle iniziative culturali che la Diocesi di Firenze ha deciso di promuovere in occasione dell’appuntamento che vedrà la Chiesa italiana riunirsi per riflettere, guidata dalle indicazioni di Papa Francesco, sul tema «In Gesù Cristo il nuovo umanesimo».

«Non ci vogliamo definire fuori da questa storia, ma dentro questa nostra umanità convinti che possiamo imparare da tutti e che possiamo offrire a tutti la nostra speranza, che ancora e sempre è attesa». Un invito pressante a entrare nella storia di «tutti gli uomini e le donne del nostro tempo» è rivolto ai partecipanti al Convegno ecclesiale di Firenze (9-13 novembre 2015) dal Centro di orientamento pastorale.