Giovanni Paolo II

Ultimi contenuti per il percorso 'Giovanni Paolo II'

«Prato è una città che interpella i Papi. Le vostre due vocazioni: lavoro e immigrazione sono al centro dei pontificati di Giovanni Paolo II e di Francesco». A dirlo è stato uil vaticanista Luigi Accattoli, ospite dell’incontro pubblico promosso dalla diocesi di Prato che si è tenuto stamattina, in occasione del 30° anniversario della visita di Papa Wojtyla e per presentare il libro fotografico dedicato all’abbraccio tra Bergoglio e i pratesi, avvenuto lo scorso 10 novembre. 

Possa l’eredità spirituale di San Karol Wojtyla continuare a “fecondare il grande campo della Chiesa” e “sostenere il suo cammino nella storia”. E’ l’auspicio che Papa Francesco ha espresso incontrando i membri della Fondazione Giovanni Paolo II. Nel corso dell’udienza, il Pontefice ha espresso soddisfazione per tutte le “iniziative di carattere educativo” portate avanti “in favore dei giovani”, così come pure per le opportunità offerte a sacerdoti e laici per “arricchire la loro formazione” e “per essere più preparati ad accompagnare le comunità nel confronto con le sfide culturali e pastorali dei nostri giorni”.

La storia di Benedetta, arrabbiata con Dio e con la Chiesa fino all’incontro con Giovanni Paolo II.
Una figura che le ha cambiato la vita per sempre, anche se non lo ha mai conosciuto di persona.

San Giovanni Paolo II ci aiuta ad essere dei viandanti risorti. Siamo pellegrini ma non randagi, perché sappiamo dove andare, perché la speranza fondata su Cristo è la nostra guida. Lo ha detto Papa Francesco domenica mattina celebrando la messa nella chiesa dove a Roma si raduna la comunità polacca. Una messa di ringraziamento per la canonizzazione di una settimana fa. E Papa Francesco nell'omelia ha sottolineato che Giovanni Paolo II nella sua vita, durante diversi momenti, si recava molto spesso in questa chiesa per raccogliersi in preghiera.