Madonna

Ultimi contenuti per il percorso 'Madonna'

«Non è la stessa cosa essere peccatori ed essere corrotti: è ben diverso. Una cosa è cadere, ma poi, pentiti, confessarlo e rialzarsi con l'aiuto della misericordia di Dio. Altra cosa è la connivenza ipocrita col male, la corruzione del cuore, che fuori si mostra impeccabile, ma dentro è pieno di cattive intenzioni ed egoismi meschini». Lo ha detto Papa Francesco, ieri pomeriggio, in piazza di Spagna, a Roma, nella sua preghiera pronunciata durante il tradizionale omaggio all'Immacolata.

«Ti affidiamo le nostre famiglie, così spesso in difficoltà nella nostra società, che non sembra volersi curare troppo di questa sua cellula primaria, da cui pur dipende il suo futuro». È la preghiera del cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, che nella festa dell'Immacolata ha rivolto il consueto omaggio alla Madonna, nella loggia del Bigallo, dopo la Messa in cattedrale. Tra i temi affrontati, la crisi demografica, la solitudine degli anziani, i bambini che soffrono le conseguenze della separazione e dei conflitti tra i genitori. Un pensiero anche alla città: «Fa’ che la nostra Firenze si riscopra famiglia»

Domenica 8 dicembre - Immacolata concezione della Beata Vergine Maria. Gn 3,9-15.20; Sal 97; Ef 1,3-6.11-12; Lc 1,26-38. «Ecco, concepirai un figlio e lo darai alla luce».

Nella mattinata di oggi, solennità di Tutti i Santi, al termine della messa delle ore 10, celebrata nella basilica della Santa Casa di Loreto, mons. Krzysztof Nykiel, reggente delle Penitenzieria apostolica, ha consegnato all’arcivescovo prelato e delegato pontificio di Loreto, mons. Fabio Dal Cin, il decreto d’indizione del Giubileo Lauretano «Maria Regina et Janua Coeli», «benevolmente concesso da Papa Francesco», ha rimarcato mons. Nykiel, che inizierà il prossimo 8 dicembre e si concluderà il 10 dicembre 2020.

Grande festa domenica 22 settembre ad Orentano, in provincia di Pisa, per la 45ª Giornata mariana regionale. Più di mille persone hanno atteso sotto la pioggia l’arrivo in elicottero della Madonna di Fatima, portata dai Servi del Cuore Immacolato di Maria dal Santuario di Montignoso. Pioggia cessata esattamente all’arrivo della statua.