Madonna

Ultimi contenuti per il percorso 'Madonna'

«Ci sono delle esagerazioni sulle apparizioni, la Chiesa è sempre molto prudente. Non mette mai la fede radicata sulle apparizioni. La fede è radicata sul Vangelo, sulla rivelazione, sulla tradizione della rivelazione». Lo afferma Papa Francesco, nella nona puntata del programma «Ave Maria», condotto da don Marco Pozza, teologo e cappellano del carcere di Padova, in onda su Tv2000 martedì 11 dicembre alle 21.05.

Parte oggi da Roselle, antica sede vescovile, la peregrinatio dell’immagine della Madonna delle Grazie, patrona, con san Lorenzo, della diocesi di Grosseto. Il «cammino» di Maria toccherà tutte le 50 parrocchie della diocesi e si concluderà il 4 maggio 2019, quando l’immagine della Madonna delle Grazie farà solenne rientro in cattedrale e dove il giorno successivo saranno celebrate le Feste quinquennali in onore di Maria, col pontificale alle 17 e la successiva processione. 

Nel libro intervista «È mia madre. Incontri con Maria», oggi in libreria, Papa Francesco parla in modo critico su alcune vicende legate a Medjugorje però poi precisa che «nonostante questo, Dio fa miracoli a Medjugorje. In mezzo alle pazzie dell’uomo, Dio continua a fare miracoli. Bisogna distinguere bene le cose. Credo che a Medjugorje ci sia la grazia. Non si può negare. C’è gente che si converte».

In occasione della festa di Nostra Signora di Aparecida, patrona del Brasile, vissuta nella giornata di ieri, il vescovo di Imperatriz, dom Vilsom Basso, e Lucas Galhardo, della Pastorale giovanile della Cnbb, hanno registrato con Papa Francesco un breve messaggio per il popolo brasiliano, nel mezzo del lavoro del Sinodo dei giovani.

Papa Francesco ha deciso di «invitare tutti i fedeli, di tutto il mondo, a pregare il Santo Rosario ogni giorno, durante l’intero mese mariano di ottobre; e a unirsi così in comunione e in penitenza, come popolo di Dio, nel chiedere alla Santa Madre di Dio e a San Michele Arcangelo di proteggere la Chiesa dal diavolo, che sempre mira a dividerci da Dio e tra di noi».