Missioni

Ultimi contenuti per il percorso 'Missioni'

Si sono appena diplomati i primi studenti dell’istituto secondario “Papa Francesco” nel quartiere di Mikondo alla periferia di Kinshasa, capitale della Repubblica democratica del Congo. La scuola, inaugurata nel 2015, è stata costruita dall’Associazione Semi di pace International di Tarquinia (Vt) con fondi Cei 8xmille, per un progetto da circa 250mila euro. 

“La pandemia è stata uno tsunami; Ha amplificato le differenze economiche, di genere, lavorative, ma ci ha anche fornito lo stimolo per “sguardi nuovi”. E sappiamo che “buona parte di ciò che ci aspetta dipende da come ci porremo: come cristiani abbiamo la responsabilità di non perdere la speranza e di essere tessitori di fraternità; non possiamo cadere nelle logiche di divisione”. Sono le parole di suor Alessandra Smerilli, economista e docente alla facoltà Auxilium, intervenuta oggi alle Giornate di spiritualità missionaria di Assisi. 

Don Marco Paglicci, prete fiorentino a Salvador Bahia, racconta paradossi e contraddizioni di uno dei paesi in questo momento più colpiti dalla pandemia.  Ha scritto per Toscana Oggi questa «lettera a Gesù» in cui racconta paradossi e contraddizioni di una popolazione che non rinuncia ad affrontare una situazione difficile «con coraggio e col sorriso».

“Non serve a niente e soprattutto non è appropriato insistere nel presentare la missione e l’annuncio del Vangelo come se fossero un dovere vincolante, una specie di ‘obbligo contrattuale’ dei battezzati”. Lo denuncia Papa Francesco, nel messaggio indirizzato alle Pontificie Opere Missionarie (Pom)

Padre Pier Luigi Maccalli, il missionario della Società Missioni Africane (Sma) rapito in Niger da un gruppo jihadista nel 2018 è vivo. A dimostrarlo è un filmato di 24 secondi giunto alla redazione di Avvenire: sarebbe stato girato nel nord del Mali pochi giorni fa. Insieme al missionario un altro italiano, Nicola Chiacchio, rapito probabilmente in Mali alcuni anni fa, mentre viaggiava come turista.

«La Diocesi vuole scommettere sui giovani anche in ambito missionario. Nella convinzione che dall’esperienza di vivere accanto ai poveri possano crescere l’amore per i fratelli, il fervore missionario e la testimonianza evangelica». Lo scrive l’arcivescovo Paolo Giulietti in una lettera inviata per le festività natalizie ai parroci, ai responsabili di gruppi e associazioni, ai genitori e agli insegnanti.

Nella prima tappa del suo viaggio in Giappone, Papa Francesco ha incontrato i vescovi del Paese e ha chiesto loro di promuovere «lo sviluppo integrale delle persone», e combattere la disperazione dei giovani, aprendo la «cultura del successo» a quella dell’amore gratuito, che offra a tutti, non solo agli «arrivati» la possibilità di una vita felice.