Natale

Ultimi contenuti per il percorso 'Natale'

L'arcivescovo di Siena - Colle val d'Elsa - Montalcino Paolo Lojudice ha scritto un messaggio ai lettori di Toscana Oggi: "Un Natale più vero, che ci permetterà di scoprirci più vicini anche se distanziati, più aperti anche se col volto in maschera, più disposti a collaborare se scopriamo quanto è importante fare le cose insieme e che, se fatte insieme, producono frutti molto più abbondanti"

“Mai come oggi, seppur tra mille difficoltà e sofferenze, questo è il ‘tempo di credere’. Anche quest’anno, infatti, celebriamo la Speranza che si è fatta carne in un’umile grotta di Betlemme e ha attraversato ‘i mondi’”. Lo scrive il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Conferenza episcopale italiana, nel suo editoriale per Avvenire. 

Natale 2020: la testimonianza da Betlemme di suor Lucia Corradin, da 18 anni in servizio presso il Caritas Baby Hospital (Cbh), l'unico ospedale pediatrico della Cisgiordania. Dal 1952 ad oggi in questo nosocomio sono nati e sono stati curati decine di migliaia di bambini. Una vera e propria "grotta vivente" - vicina a quella della Natività e a ridosso del muro che separa Israele dai Territori palestinesi - sempre aperta a tutti. 

"Quest’anno celebriamo il Natale con tante limitazioni che forse rendono la festa meno bella, un po’ sotto tono, ma che ci stimolano a recuperare oltre le tradizioni, pur belle, la realtà di Dio che si prende cura di noi, da sempre, in ogni circostanza, in ogni nostra condizione". Sono le parole che il vescovo Giovanni Nerbini rivolge a Prato nel messaggio di Natale.

"Un Natale all’apparenza in tono minore; un Natale che subisce “potature” dolorose può aiutarci a fare come le piante: mandar più in profondità le radici della nostra vita, per riassumere con più consapevolezza la ragione per cui si fa festa." Lo scrive il vescovo di Grosseto Rodolfo Cetoloni nel messaggio di auguri. Ecco il testo integrale.