Natale

Ultimi contenuti per il percorso 'Natale'

«Pregare, attendere Gesù, aprirsi agli altri, essere svegli, non chiusi in noi stessi». Ma «se noi pensiamo al Natale in un clima di consumismo, di vedere cosa posso comprare per fare questo e quest'altro, di festa mondana, Gesù passerà e non lo troveremo». Lo ha detto, a braccio, il Papa, durante l'Angelus di ieri, pronunciato dalla finestra dello studio nel Palazzo Apostolico Vaticano davanti a 20mila persone presenti in Piazza San Pietro.

Tempo di Avvento, sabato primo dicembre (ore 10) in cattedrale, a Prato, catechesi del vescovo Franco Agostinelli per tutti i bambini delle parrocchie, con benedizione alle statuine del Bambino Gesù per i presepi. Poi i bimbi faranno gli auguri ai negozianti del centro storico, agli anziani del Pio Istituto Santa Caterina de' Ricci e in Palazzo comunale.

È stato pubblicato il Sussidio Avvento-Natale 2018  sul tema «Verrà il Signore in tutta la sua gloria: ogni uomo vedrà il Salvatore». Il sussidio si compone di due parti: una dedicata al tempo di Avvento e una al tempo di Natale. Offre per ciascuna Domenica/Solennità/Festa i commenti alla Liturgia della Parola, le indicazioni liturgiche, i formulari per la preghiera dei fedeli, i suggerimenti musicali. Una particolare attenzione è rivolta ai ministranti. Il sussidio si apre con la presentazione di mons. Stefano Russo, segretario generale della Cei.

«Un presepe fatto di bende dedicato a te don Paolo, perché ti sei liberato delle tue bende di sofferenza facendone una missione nella missione; in quelle bende che hai offerto al Signore c’è tutta la dignità dell’uomo e la sua grandezza, perché le tue erano bende d’amore. Per due mesi, entrando in chiesa per costruire il presepe fatto di bende che ci avvolgono, ci soffocano e da cui non riusciamo a liberarci, sentivo il vento leggero del Signore, la Sua presenza e la tua. Grazie don Paolo perché accompagni i giorni della mia vita». 

Mercoledì 27 dicembre Papa Francesco, all’udienza generale, si è voluto soffermare, ancora una volta, sul significato del Natale del Signore. Ai nostri tempi, specialmente in Europa - ha osservato - assistiamo ad uno «snaturamento» del Natale: in nome di un falso rispetto che non è cristiano, che spesso nasconde la volontà di emarginare la fede, si elimina dalla festa ogni riferimento alla nascita di Gesù.

Si è svolta a Firenze mel giorno dell'Epifania la XXII edizione della Cavalcata dei Magi. Organizzata dall’Opera di Santa Maria del Fioreper celebrare l’Epifania. La manifestazione si rifà a un’antica tradizione fiorentina del XV secolo, quando a Firenze una compagnia di laici intitolata ai Santi Re Magi, di cui fecero parte i maggiori componenti della famiglia dei Medici, organizzava un fastoso corteo, la “Festa de’ Magi”.