Papa Francesco

Ultimi contenuti per il percorso 'Papa Francesco'

“Dispiaciuto di aver appreso della morte di vostro marito il principe Filippo, duca di Edimburgo, Sua Santità Papa Francesco esprime le sue sincere condoglianze a vostra maestà e ai membri della famiglia reale”. Lo riporta il telegramma di cordoglio per la morte di del principe Filippo, inviato a nome di Papa Francesco, dal segretario di Stato vaticano, il card. Pietro Parolin, alla regina del Regno Unito, Elisabetta II. 

“Nel ricevere la triste notizia dei ripetuti atti di violenza che soffrono gli abitanti della regione del Pacifico sud-occidentale del vostro Paese e conoscendo l’impegno di vescovi, sacerdoti, religiosi e laici nella ricerca incessante di costruire vincoli di pace nell’intera regione, il Santo Padre reitera la sua ferma condanna di questi episodi di violenza e manifesta la sua vicinanza alle persone che vivono in mezzo a tanta sofferenza”.

“Abbiamo particolarmente bisogno di una solidarietà vaccinale giustamente finanziata, perché non possiamo permettere che la legge del mercato abbia la precedenza sulla legge dell’amore e della salute di tutti”. Lo scrive il Papa, in una lettera inviata ai partecipanti agli Incontri di Primavera 2021 del Gruppo della Banca Mondiale e del Fondo Monetario Internazionale.

“In Cristo c’è una misteriosa solidarietà tra quanti sono passati all’altra vita e noi pellegrini in questa: i nostri cari defunti, dal cielo continuano a prendersi cura di noi”. A ribadirlo è stato il Papa, durante la catechesi dell’udienza di oggi, trasmessa in diretta streaming dalla Biblioteca privata del Palazzo apostolico e dedicata al legame tra la preghiera e la comunione dei santi

Il Pontefice ha ricordato che i vaccini sono “strumento essenziale” per la lotta al virus, e chiede che, “la luce del Risorto sia fonte di rinascita per i migranti, in fuga da guerra e miseria”. Un pensiero, poi, ad Haiti, Myanmar, Libano, Giordania, Siria, Yemen e Libia e un appello contro le “troppe guerre e la troppa violenza ci sono ancora nel mondo” pensando alla Terra Santa, a Iraq, Sahel, Nigeria, Tigray, Cabo Delgado, Ucraina e Nagorno-Karabakh