Papa Francesco

Ultimi contenuti per il percorso 'Papa Francesco'

Papa Francesco ha ricevuto in Udienza Benjamin Netanyahu, Primo Ministro dello Stato d'Israele. Durante i cordiali colloqui è stata affrontata la complessa situazione politica e sociale del Medio Oriente, con particolare riferimento alla ripresa dei negoziati tra Israeliani e Palestinesi, auspicando che si possa giungere quanto prima ad una soluzione giusta e duratura, nel rispetto dei diritti di ambedue le Parti. Oltre ad accennare al progetto di pellegrinaggio del Santo Padre in Terra Santa, sono state affrontate alcune questioni riguardanti i rapporti tra le Autorità statali e le comunità cattoliche locali, nonché tra lo Stato d'Israele e la Santa Sede.

Educare le coscienze ed essere presenti nello spazio pubblico. Sono due delle raccomandazioni affidate dal Papa ai vescovi dei Paesi Bassi, nel discorso rivolto loro durante la visita Ad Limina in corso in Vaticano. L'educazione delle coscienze richiede che i cattolici, sacerdoti, persone consacrate, laici acquisiscano una formazione solida e di qualità, perché tutti noi battezzati siamo invitati ad essere discepoli-missionari, là dove siamo. Essere presenti nel dibattito pubblico ha l'obiettivo di rendere visibile la misericordia di Dio, la sua tenerezza per ogni creatura.

«Il Natale è un incontro», e l'Avvento è un «cammino» che ci prepara ad esso, attraverso «la preghiera, la carità e la lode». Lo ha detto il Papa, che nell'omelia della messa celebrata a Santa Marta, nel primo lunedì di Avvento, ha illustrato il «cammino di Chiesa verso il Natale».

Papa Francesco è vicino alle persone vittime degli abusi sessuali e alle loro famiglie. Lo ha detto oggi ai vescovi olandesi giunti a Roma in visita ad limina. Parlando dei sacerdoti e delle vocazioni, il Papa nel suo lungo discorso ha fatto riferimento «ad alcuni di loro» che «sono purtroppo venuti meno ai loro impegni».

L'incontro con Gesù è nelle opere buone: così Papa Francesco ieri nella Messa nella Parrocchia romana di San Cirillo Alessandrino. Papa Francesco prima di presiedere la Messa con il sacramento della confermazione a nove ragazzi, ha incontrato i malati, i battezzati dell'anno pastorale in corso, e ha confessato alcuni parrocchiani. La Parrocchia, che si trova nella XVI Prefettura, ha una forte presenza di immigrati. Gesù ci guarda con amore, ha detto il Papa, ci vuole tanto bene e ci guarda sempre; incontrare Gesù è anche lasciarti guardare da lui. Si tratta della seconda visita di Papa Francesco ad una parrocchia romana, dopo quella svoltasi a maggio scorso.

«Riscopriamo la bellezza di essere tutti in cammino: la Chiesa, con la sua vocazione e missione, e l'umanità intera, i popoli, le civiltà, le culture, tutti in cammino attraverso i sentieri del tempo». LO ha detto, ieri mattina, nella prima domenica di Avvento, Papa Francesco, in occasione della recita dell'Angelus, con i fedeli e i pellegrini giunti a piazza San Pietro. Ma in cammino verso dove? «È un pellegrinaggio universale verso una meta comune - ha spiegato il Pontefice - che nell'Antico Testamento è Gerusalemme».