Papa Francesco

Ultimi contenuti per il percorso 'Papa Francesco'

La promozione dei valori cristiani tra cui anche la «solidità dell'istituto della famiglia fondata sul matrimonio», l'impegno per una maggiore giustizia sociale, l'azione per la risoluzione dei conflitti tra le nazioni e un appello comune per la pace in Siria. Tra l'arcivescovo di Canterbury, Justin Welby e papa Francesco c'è una profonda condivisione di idee. È quanto ha sottolineato il Papa ricevendo oggi per la prima volta in Vaticano l'arcivescovo di Canterbury, Justin Welby.

Per la nuova evangelizzazione «occorre lasciarci condurre» dallo Spirito Santo «anche se ci porta su strade nuove». È l'esortazione che Papa Francesco ha rivolto, oggi, nel discorso consegnato ai 25 membri del XIII Consiglio ordinario della Segreteria generale del Sinodo dei vescovi, ricevendoli in udienza nella Sala del Concistoro.

«Una piaga», «una vera schiavitù». Con queste parole il Papa, durante l'udienza generale in piazza San Pietro, ha definito oggi il lavoro minorile, riferendosi alla Giornata che si celebra oggi in tutto il mondo, con un riferimento particolare allo sfruttamento dei bambini nel lavoro domestico. Prima dei saluti ai fedeli di lingua italiana, Papa Francesco ha parlato di lavoro minorile come di «un deprecabile fenomeno in costante aumento, specialmente nei Paesi poveri».

Dire che la Chiesa è «popolo di Dio» vuol dire che «Dio non appartiene in modo proprio ad alcun popolo, perché è Lui che ci chiama, ci convoca, ci invita a fare parte del suo popolo». Lo ha spiegato il Papa, nella catechesi dell'udienza generale di oggi, alla quale hanno partecipato circa 70mila persone in una piazza san Pietro assolata.

«Quando troviamo apostoli che vogliono fare una Chiesa ricca e una Chiesa senza la gratuità della lode, la Chiesa invecchia, la Chiesa diventa una ong, la Chiesa non ha vita». Lo ha detto Papa Francesco, che nella messa celebrata questa mattina a Casa Santa Marta ha ricordato che «la predicazione evangelica nasce dalla gratuità, dallo stupore della salvezza che viene e quello che io ho ricevuto gratuitamente, devo darlo gratuitamente».